Luned́ 28 Novembre20:20:39
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

L'intelligenza artificiale che abbatte i consumi energetici: Sgr lancia un nuovo dispositivo

Si installa facilmente nell’architettura impiantistica della struttura e governa da remoto l’utilizzo dell’energia

Attualità Rimini | 15:41 - 09 Novembre 2022 Foto di repertorio Foto di repertorio.

Si chiama 'Easy Genesis' ed è il primo sistema in Italia che sfrutta algoritmi proprietari e l’intelligenza artificiale per intervenire in maniera globale sui consumi energetici delle imprese ed abbatterli del 25% senza chiedere investimenti al cliente finale. Lo ha messo a punto SGR EE, divisione che racchiude le aziende del settore efficienza energetica del Gruppo SGR, che lo presenta a Ecomondo 2022.
 
Il Building Management System si installa facilmente nell’architettura impiantistica della struttura e governa da remoto l’utilizzo dell’energia. Il sistema gestisce in modo integrato climatizzazione, illuminazione e forza motrice senza sostituire gli impianti esistenti.
 
'Easy Genesis' sfrutta una serie di sonde installate all’interno e all’esterno dell’edificio per rilevare i dati critici: temperatura, umidità, qualità dell’aria (CO2), livello di occupazione dell’edificio.
Il software Acron elabora proattivamente i dati da remoto che riceve dall’impianto e li restituisce al sistema per ottimizzare i consumi in modo progressivo in real time, mediamente in 4 minuti.
 
In sostanza individua le fonti energivore critiche e previene i malfunzionamenti, ricevendo gli alert che provengono dagli impianti e la centrale operativa e generando le necessarie azioni correttive da remoto. Ciò permette di raggiungere il livello energetico ottimale, mantenendo il comfort interno, la qualità e salubrità dell’aria e i migliori parametri di riferimento sugli impianti gestiti dal sistema.
 
'Easy Genesis' è installabile in tre settimane e al risparmio immediato del 20% dei consumi energetici, s’aggiunge quello del 15% sulla manutenzione.
 
In presenza di impianti non ottimizzati e con la disponibilità ad adeguarli, è possibile conseguire un risparmio energetico del 60%.

< Articolo precedente Articolo successivo >