Mercoledý 30 Novembre21:21:18
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Agroalimentare, crescono le esportazioni da Rimini: una su quattro negli Usa

Il 2021 è stato archiviato con una crescita delle esportazioni pari al 10,0%

Attualità Rimini | 13:39 - 09 Novembre 2022 Caar di Rimini Caar di Rimini.


In crescita le esportazioni del comparto agroalimentare del territorio Romagna (Forlì-Cesena e Rimini) che si conferma rilevante sia per la sua incidenza sul totale dell’export sia per la sua composizione merceologica, che riflette la vocazione agricola e le specializzazioni produttive delle due province.

Nei primi sei mesi del 2022 le esportazioni del comparto agroalimentare (produzioni agricole e industria alimentare) del territorio Romagna (Forlì-Cesena e Rimini) sono state pari a 494,5 milioni di euro e sono cresciute del 16,6% (+16,3% Emilia-Romagna, +18,7% Italia). L’export agroalimentare costituisce il 13,5% del totale provinciale, valore che si mantiene superiore al dato regionale (12,8%) e nazionale (9,6%).

Il 19,4% del valore dell’export agroalimentare provinciale deriva da prodotti di colture permanenti (frutta), il 19,2% da colture non permanenti (cereali), il 13,4% sono “altri prodotti alimentari” (pasti preparati), il 13,2% bevande (sostanzialmente vino) e il 10,1% carne e prodotti a base di carne.

I principali Paesi di destinazione dell’export agroalimentare sono Germania (17,0%), Stati Uniti d’America (9,4%), Francia (6,5%), Spagna (5,1%), Paesi Bassi (4,7%) e Belgio (4,3%).

FOCUS PROVINCIA DI RIMINI  Nei primi sei mesi del 2022 le esportazioni del comparto agroalimentare (produzioni agricole e industria alimentare) della provincia sono state pari a 167 milioni di euro e sono cresciute del 40,6% in termini nominali (+16,3% Emilia-Romagna, +18,7% Italia). Il rilevante incremento riportato nel periodo gennaio-giugno 2022 deve essere contestualizzato alla parzialità del dato semestrale e alla stagionalità di alcuni prodotti agroalimentari, nonché all’effetto dell’inflazione che si è riflesso sul valore nominale delle esportazioni.

L’export agroalimentare Riminese costituisce l’11,5% sul totale provinciale, incidenza che risulta inferiore al dato regionale (12,8%) ma superiore a quella nazionale (9,6%).

Il 2021 è stato archiviato con una crescita delle esportazioni pari al 10,0% (+15,3% Emilia-Romagna, +11,1% Italia). Il 34,3% del valore dell’export agroalimentare provinciale deriva da “altri prodotti alimentari” (i.e. piatti e pasti preparati), il 30,6% da bevande (sostanzialmente vino), il 14,5% pesce e prodotti della pesca e il 5,6% da prodotti per alimentazione degli animali (mangimi).

I principali Paesi di destinazione dell’export agroalimentare riminese sono Stati Uniti d’America (25,1% del totale), Francia (9,3%), Spagna (6,8%), Germania (6,8%) e Regno Unito (3,3%).


< Articolo precedente Articolo successivo >