Venerd́ 09 Dicembre01:42:23
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Calcio C, Pontedera-Rimini 1-0. Gaburro deluso: 'Arrembanti dopo il gol, ma con poca qualità'

Il tecnico: 'Siamo un po' fragili psicologicamente: non accettiamo di andare sotto e perdiamo troppo la calma'

Sport Rimini | 21:57 - 05 Novembre 2022 Marco Gaburro (foto Venturini) Marco Gaburro (foto Venturini).


Il Rimini perde a Pontedera e batte in testa: due punti nelle ultime quattro partite. Mister Marco Gaburro nel dopo partita si dice deluso: “Non credo sia una questione di volontà, anzi ho visto una squadra molto applicata, vogliosa. Il primo tempo è stato equilibrato, da 2-2 per situazoni sotto porta, purtroppo abbiamo subito una brutta rete, un gol che non bisogna prendere, nato su una palla rimasta lì, poi tagliata dentro e passata in mezzo a tre di noi e che non siamo riusciti ad intercettare. Una rete abbastanza casuale, ma le partite si sbloccano anche in questa maniera. Anche il Rimini ha avuto certe siatuazioni che però non sono andate a buon fine - commneta il tecnico - Dal gol in poi è stata partita a senso unico, arrembante, ma con poca qualità. Nel secondo tempo c'era tutto per fare meglio: li abbiamo messì lì, abbiamo effettuato tanti cross, abbiamo cercato di avvolgere il Pontedera. La traversa avrebbe sancito il pareggio, il risulatto più giusto, però oggi la mia squadra ha peccato in qualità e questo ci deve far riflettere e arrabbiare perché noi abbiamo giocatori che possono fare meglio di così anche nelle situazioni un po' sotto stress o sotto di un gol. Invece siamo un po' fragili psicologicamente perché non accettiamo di andare sotto e perdiamo troppo la calma. La prima mezzora andava gestita diversamente, con più testa, invece siamo andati all'arrembaggio. Abbiamo fatto tanto ma anche sbagliato tantissimo - è l'analisi dell'allenatore biancorosso - E' un momento di rallentamento in campionato, dobbiamo essere lucidi, onesti nell'analisi: sono due partite che non facciamo gol, nelle ultime quattro abbiamo segnato due gol, cosa che è sinonimo di un po' di sofferenza”.

Dall'altra parte l'allenatore del Pontedera Massimiliano Canzi,  commenta: "Una partita che vuole dire tanto perché abbiamo fatto un ottimo primo tempo, poi nel secondo tempo ci siamo difesi con ordine contro una grande squadra, che ci ha provato fino alla fine. Per noi sono tre vittorie di fila in campionato più una in Coppa Italia: un bottino importante per la fiducia, per la stima, per la consapevolezza che possiamo giocarcela contro tutti. L’ho sempre detto, è un campionato dove puoi vincere  perdere contro tutti. La continuità può fare la differenza e in questo momento la stiamo trovando”.
Canzi aggiunge: "Per vincere ci vogliono le circostanze. Di partite coì ne ho perse se non centinaia, decine. Si gioca tutto sull’equilibrio. Già nel primo tempo abbiamo avuto un paio di palle gol pulite, quella di Guidi è esagerata. Loro nel secondo tempo hanno avuto una supremazia territoriale, se avessero pareggiato non avrebbero rubato nulla”.




< Articolo precedente Articolo successivo >