Luned́ 28 Novembre19:23:31
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Calcio D, Coppa Italia: il Riccione espugna Carpi ai rigori (4-6)

Decisiva la parata di De Fazio su Ranelli. Nei 90 rete di Rinaldi per il vantaggio, pari di Laurenti

Sport Riccione | 21:03 - 02 Novembre 2022 Una fase del match (Foto Ac Carpi/Daniele Lugli) Una fase del match (Foto Ac Carpi/Daniele Lugli).

I  trentaduesimi di Coppa Italia, terzo turno per lo United Riccione che è partito dal preliminare, sorridono alla squadra di Gori che trionfa solo ai calci di rigore ma al termine di una partita giocata su ritmi molto alti e durante la quale ha messo in mostra idee e qualità.

Gori sceglie un turnover a metà. Sono in campo Rinaldi, Lordkipanidze, il man of the match della sfida di domenica D’Antoni e diversi calciatori che hanno già minuti sulle gambe ma si vedono per la prima volta il portiere De Fazio, il nazionale sammarinese Capicchioni, il portoghese Rui Ferreira e l’ex Sassuolo Cavallini che rientra da un lungo infortunio.
Il manto del Cabassi è bagnato da una pioggerellina che lo rende particolarmente insidioso ma i ragazzi di Gori riescono comunque a mettere in scena ottime trame di gioco con le quali escono dalla morsa di un Carpi che, soprattutto nella prima mezzora di gioco appare piuttosto aggressivo ma che di fatto non punge.
Un minuto dopo la mezzora lo United si porta in vantaggio, una serie di conclusioni murate dalla difesa regalano un corner alla squadra di Gori, dalla bandierina va Capicchioni che trova Rinaldi sul secondo palo. Incornata precisa e 0-1.

Biancazzurri, a Carpi in maglia verde, che con la stessa qualità di gioco affrontano anche la ripresa. Dopo pochi minuti fuga solitaria di D’Antoni che cade in area, il direttore di gara lascia proseguire, sempre da corner l’occasione più pericolosa della prima parte di ripresa quando al quarto d’ora il colpo di testa di Abonckelet è fuori di poco.
Al 19' della ripresa la doccia fredda con Loretti che trova il pari dalla distanza con una conclusione deviata che si infila nell’angolino alla sinistra di De Fazio.
Un minuto dopo Zappa risponde con un diagonale che sfila di poco fuori oltre il secondo palo. La partita prosegue su buoni ritmi ma a parte un colpo di tacco di Cicarevic su cui De Fazio è pronto non si registrano grandi occasioni. All’86' Zappa ci prova dal limite, la sua conclusione finisce fuori di poco. Al 90’ tiro a giro di Ferrara sul quale Kivilla si allunga e manda in corner.  Al quarto dei 4 minuti di recupero concessi il Carpi segna ma Arrondini è in fuorigioco quando colpisce di testa. Si va ai calci di rigore, dal dischetto i biancazzurri sono impeccabili e fanno 5 su 5 ma ad essere decisivo è De Fazio che respinge su Ranalli e regala i sedicesimi ai suoi.

Il tabellino

CARPI - UNITED RICCIONE 1-1 (4-6 dcr)


CARPI (433): Kivilla; Casucci, Cestaro, Ferraresi, Dominici (42’st Laamane); Olivieri ( 42’st Ranelli), Bouhali, Laurenti (26’st Cicarevic); Stanco (17’st Beretta), Mollicone (17’st Arrondini), Villa. A disp.: Lusetti, Sabattini, Boccaccini, Boadl. All.: Bagatti

UNITED RICCIONE (442): De Fazio; Rui Ferreira, Biguzzi, Rinaldi (26’st Scrosta), Cavallini (30’st Pichierri); Gambino (10’st Silvestri), Lordkipanidze (1’st Abonckelet), Capicchioni, Zappa; Panaioli, D’Antoni (30’st Ferrara). A disp.: Pezzolato, Benedetti, Bellini, Padovan. All.: Gori

Arbitro: Re De Paolini di Legnano
Reti:: 31’ Rinaldi, 19’st Laurenti
Note. Ammoniti: Ferraresi
Rigori: Zappa gol, Beretta gol, Panaioli gol, Cicarevic gol, Abonckelet gol, Ranelli PARATO, Ferrara gol, Arrotini gol, Silvestri gol.



< Articolo precedente Articolo successivo >