Marted́ 29 Novembre05:54:00
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Cittadini pro-attivi nella governance locale, a Cattolica il bilancio è partecipativo

Entro il 18 novembre si raccolgono le proposte della comunità

Attualità Cattolica | 14:28 - 28 Ottobre 2022 Incontro bilancio partecipativo a Cattolica Incontro bilancio partecipativo a Cattolica.

La Giunta Comunale di Cattolica ha approvato, durante la sua ultima seduta, gli indirizzi per l'avvio della "fase operativa" del progetto di "bilancio partecipativo". Nel concreto, sono state stabilite le tempistiche per la sua messa in atto. Entro il prossimo 18 novembre, secondo quanto previsto dall’Amministrazione, ci sarà tempo per presentare le proposte secondo apposita modulistica reperibile sul portale web del Comune (www.cattolica.net) o presso l’Ufficio Elettorale di Palazzo Mancini. I documenti, debitamente compilati, dovranno essere consegnati presso l’Ufficio Protocollo oppure via pec all’indirizzo protocollo@comunecattolica.legalmailpa.it. Va ricordato che, come previsto da regolamento, le proposte dovranno essere sottoscritte da almeno 15 cittadini aventi diritto.

L'Amministrazione ha stabilito, inoltre, che le risorse economiche destinate alla procedura partecipata ammontino a 40mila euro. Ogni singola proposta presentata, però, non potrà superare il costo indicativo di 10mila euro, il tetto massimo infatti è stabilito nel 25% dell'intera somma stanziata. Successivamente, entro il 24 novembre, il Comune passerà all'analisi delle singole proposte in termini di fattibilità. Le idee risultate ammissibili verranno poste a votazione della comunità nelle giornate del  28 e 29 novembre.

(Per ulteriori dettagli ed informazioni si rimanda al link del regolamento: https://bit.ly/3U06myH)

"Consentiamo alla cittadinanza - sottolinea l'Assessore alla Partecipazione, Federico Vaccarini - di essere protagonista e pro-attiva nello sviluppo della nostra città e del suo tessuto socioeconomico, culturale, ambientale, permettendo ai cittadini stessi di segnalare, ideare e votare proposte per la città. Il bilancio partecipativo rappresenta, quindi, un ottimo strumento di democrazia diretta, di ascolto, relazione e comunicazione, capace di indirizzare le scelte di governo del territorio. Abbiamo creduto sin dall’inizio nella sua attuazione e ci auguriamo, dunque, che arrivino molte idee concrete che rappresentino pienamente le esigenze della città e che saremo doppiamente felici di realizzare perché vedranno compimento attraverso una larga partecipazione della comunità".

< Articolo precedente Articolo successivo >