Venerd́ 09 Dicembre01:41:22
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Calcio Prima, Bellariva-Rumagna si gioca sabato alle ore 15

La squadra di Morolli vuole tornare a sorridere nonostante gli acciacchi. Stagione finita per Montanari

Sport Rimini | 09:40 - 21 Ottobre 2022 Il Bellariva (foto Bellariva Calcio) Il Bellariva (foto Bellariva Calcio).

Dopo tre partite di cui due in casa senza vittoria con soli due punti raccolti, il Bellariva vuole tornare a sorridere. E per farlo chiama a raccolta i suoi tifosi: giocherà allo stadio di Rivazzurra in anticipo nella giornata di sabato alle ore 15 ed è dunque auspicabile che ci siano più spettatori del solito, magari di coloro che alla domenica sono al Romeo Neri e seguono le vicende del Bellariva solo a distanza.

Avversario di turno è il Rumagna, una novità del girone H, che in classifica è a 7 punti, a quattro lunghezze dalla squadra di Denis Morolli (11), con una sola vittoria ma anche con una sola sconfitta subita, proprio come il Bellariva (4 sono i pareggi); una formazione che ha un buon equilibrio tra attacco e difesa (sei gol segnati e otto subiti) e che dunque non sarà facile piegare.
All'appuntamento il Bellariva non si presenta al meglio per assenze e acciacchi che affliggono qualche giocatore. Per un infortunio patito nell'ultima partita sul campo dei Delfini ha terminato la stagione l'attaccante Andrea Montanari. “Tutti, i compagni di squadra, lo staff, i dirigenti, siamo molto dispiaciuti per Andrea, un punto di riferimento per tutti oltre che un bravo giocatore – dice Leo Giovanardi, dirigente di lungo corso del Bellariva – Una assenza importante. Auguriamo ad Andrea di guarire al più presto e di poterlo rivedere in campo”.


Giovanardi, come è andata contro i Delfini?
“Non ci è stato concesso un rigore apparso evidente ai più, una rete ci è stata annullata inspiegabilmente per fuorigioco. Nella ripresa abbiamo tenuto il pallino del gioco in maniera costante. E' mancato solo il gol. Il punto ci lascia al terzo posto in compagnia di Riccione e Gatteo, a tre dalla leader Villamarina e a due dal Superga, in quanto matricola la sorpresa di questo scorcio di campionato che si sta mostrando assai equilibrato con sette squadre in appena quattro punti. Segnalo che quattro partite si sono concluse in parità”.

Che aria si respira nello spogliatoio?
“Il Bellariva ha avuto un buon inizio salendo anche sul trono, la strada è lunga e siamo consapevoli che le difficoltà aumenteranno con il passare delle giornate; è vero, la squadra ha avuto una piccola flessione del tutto normale, ma ha carattere, cuore e valori per consolidarsi in una posizione di assoluta tranquillità. Siamo oltre le aspettative, per cui non ci resta che proseguire con fiducia”.


< Articolo precedente Articolo successivo >