Domenica 04 Dicembre20:02:30
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Calcio: Sampierana, Pungelli scatenato: traverse e assist. Coppa: è sfida al Gambettola

L'esterno 2004 protagonista nel 3-1 sul Sant 'Ermete: 'Per il primo posto sarà un testa a testa'

Sport Cesena | 18:21 - 10 Ottobre 2022 Giacomo Pungelli, esterno 2004 della Sampierana Giacomo Pungelli, esterno 2004 della Sampierana.

E' mancato solo il gol a Giacomo Pungelli. Due traverse, due assist per due delle tre reti e altri tre punti a spese del Sant'Ermete per la sua Sampierana, seconda in classifica a quattro lunghezze dalla corazzata Gambettola a punteggio pieno.

Esterno d'attacco di 1,82, classe 2004 (18 anni da compiere il 31 ottobre), Pungelli è un altro sampierano doc. Ha mosso qui i primi passi e poi il salto al Cesena: dall'Under 14 fino alla Primavera 2 che ha lasciato a gennaio scorso per ritornare nella sua Sampierana dove nella seconda parte di stagione ha segnato tre reti e servito un buon numero di assist. In questo campionato ha bollato una volta e messo almeno in tre occasioni i compagni in condizione di fare centro.

“Contro il Sant'Ermete ho colpito due traverse, servito dalla fascia la palla giusta a Quercioli prima e in profondità a Lanzi poi che ha vinto il contrasto e ha messo al sicuro il risultato – racconta Pungelli, studente al quinto anno di Ragioneria – la partita è stata sempre in controllo, dopo la rete del 2-1 Sant'Ermete siamo tornati all'attacco e l'abbiamo chiusa. Per il gol – dice sorridendo - verrà anche il mio turno...”.

Il Gambettola è a punteggio pieno, +4 su di voi...
“A Novafeltria e sul campo del Torconca abbiamo buttato via la vittoria pur avendo sempre avuto in mano il pallino del gioco, non siamo stati freddi nei momenti decisivi sotto porta. Abbiamo imparato dai nostri errori: mentalmente non sono ammessi cali di tensione”.

Sarà un duello Gambettola-Sampierana per il primo posto?
“Alla lunga penso di sì anche se Novafeltria e Forlimpopoli stanno facendo bene. Il Gambettola è una squadra esperta, con giocatori di qualità, noi siamo mediamente più giovani, abbiamo molto entusiasmo e consapevolezza della nostra forza (miglior attacco con 14 gol). Non siamo in soggezione. Sarà una bella lotta. Sentiamo la vicinanza della città, siamo seguiti con passione allo stadio e questo ci dà stimoli. Lo scontro diretto all'ultima di andata in casa nostra sarà molto importante pur con un intero girone davanti”.

Intanto mercoledì vi troverete di fronte in Coppa Minetti, a Longiano (ore 20,30). Con che spirito affrontate la sfida?

“Vogliamo onorare la competizione, proveremo a fare risultato (90 minuti ed eventuali rigori: chi vince passa il turno). Chiunque giocherà darà il massimo. Poi domenica saremo di scena a Mercato Saraceno per il derby con la Due Emme che non possiamo assolutamente sbagliare”.

Le ambizioni di Pungelli?
“Per prima cosa riuscire a portare la Sampierana in Eccellenza, per questo sono rimasto qui. Voglio arrivare il più in alto possibile affiancando il calcio agli studi, magari nel tempo salire i professionisti o almeno in serie D. Gli anni trascorsi al Cesena sono stati preziosi, mi hanno insegnato tanto. Devo ringraziare la mia famiglia che mi ha supportato in ogni modo facendo come me tanti sacrifici: mi segue tuttora in casa e in trasferta”.

La qualità migliore qual è? E dove si può migliorare?

“Ho una buona tecnica di base, un tiro potente, riesco a legare il gioco tra i reparti; devo affinare il colpo di testa e diventare più determinato sotto porta: sono convinto che con mister Barontini riuscirò a fare un salto di qualità e completarmi sotto tutti i punti di vista”.

< Articolo precedente Articolo successivo >