Venerd́ 09 Dicembre01:13:20
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Ombrelloni troppo appiccicati, a Rimini una trentina di sanzioni su 250 verifiche

Sono state 13 le violazioni accertate riguardo alla mancata accensione degli impianti di illuminazione notturni

Attualità Rimini | 13:58 - 06 Ottobre 2022 Foto di repertorio Foto di repertorio.


Sono state una trentina le violazioni dell'ordinanza balneare di Rimini nell'estate appena trascorsa da parte dei gestori degli stabilimenti in merito alla sicurezza e alla distanza fra gli ombrelloni. Gli agenti della polizia locale hanno condotto 250 verifiche nel mese di giugno in tutti gli stabilimenti spalmati su 15 chilometri di costa. Sono state 13 le violazioni accertate riguardo alla mancata accensione degli impianti di illuminazione notturni. La misura era stata introdotta cinque anni fa, in un'estate segnata dagli stupri commessi da un gruppo di quattro giovani a Miramare.

Sono stati invece 15 i verbali sulle misure e il corretto posizionamento delle plance per la pubblicità poste agli ingressi degli stabilimenti balneari. In tutti i casi la sanzione è stata di 1.032 euro per violazione. Sul fronte delle distanze fra ombrelloni, è stata riscontrata una sola irregolarità. L'amministrazione comunale di Rimini aveva deciso, per l'estate 2022, di applicare le disposizioni già previste nella precedente stagione, a seguito della pandemia, per quanto riguarda l'ampio spazio fra le ombre. Dal report, commenta l'assessore comunale alla Sicurezza Juri Magrini, "emerge una situazione di sostanziale rispetto delle disposizioni contenute nell'ordinanza balneare". "C'è stata una progressiva sensibilizzazione da parte degli operatori balneari circa l'importanza delle disposizioni a tutela della sicurezza e del benessere dello stare in spiaggia da parte degli utenti della spiaggia come bene di tutti e da vivere in sicurezza", aggiunge l'assessore. 


< Articolo precedente Articolo successivo >