Giovedì 01 Dicembre01:48:52
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Rimini, al via un corso per diventare allevatore di lumache

Una mattinata per spiegare nel dettaglio tutto ciò che serve per creare un’azienda elicicola

Attualità Rimini | 12:56 - 03 Ottobre 2022 L’allevamento di Rimini L’allevamento di Rimini.

Vuoi diventare un allevatore di lumache? Da oggi, in Romagna, c’è un’opportunità di lavoro in più.  Ad offrirla è Demetra, l’allevamento di elicicoltura nato un anno fa a Rimini che, per sabato 29 ottobre, ha organizzato un “Helix Day”, ovvero un’intera mattinata informativa “sul campo” per spiegare nel dettaglio tutto ciò che serve per creare un’azienda elicicola.  In cattedra Daniele Bartocci, 35 anni, romano trapiantato a Rimini che, dopo alcune esperienze in giro per il mondo, ha fondato sulle prime colline riminesi l’azienda elicicola Demetra, un nuovo marchio che si occupa di cosmetica (bava di lumaca) e di gastronomia (le pregiatissime Escargot). 

Su un terreno di 10mila metri quadrati, dalla primavera dello scorso anno, Daniele ha creato il più grande allevamento di lumache dell’Emilia Romagna gestito con la tecnica “Madonita”, ovvero l’elicicoltura ‘a ciclo naturale’ biologica. Si tratta di un metodo d’allevamento no-stress e cruelty-free studiato per il benessere della chiocciola che viene alimentata con ortaggi stagionali coltivati direttamente nel suo habitat senza l’utilizzo di agenti chimici né pesticidi.

“L’allevamento di lumache - assicura Daniele - se gestito in maniera oculata garantisce, con un modesto investimento, introiti molto interessanti. E’ chiaro che si tratta di un lavoro a contatto con la natura e dunque bisogna esserci anche portati. Ma la richiesta del mercato mondiale, sia sul fronte della cosmesi che su quello della ristorazione, è molto buona e dunque, seguendo scrupolosamente i giusti protocolli, si può creare un business solido e soprattutto sostenibile. Perché formiamo potenziali competitor? Perché la domanda è ancora molto alta e sul mercato, in tutte le regioni d’Italia, ci sono gli spazi per tante nuove realtà”. 

Per avviare un allevamento di chiocciole ma, soprattutto, per ricercare la massima qualità della bava e delle peculiarità organolettiche della carne, occorrono requisiti molto precisi: in primis, la salubrità dell’acqua e la selezione del terreno che deve avere ottime capacità di drenaggio, riparato dal vento ma esposto al sole per tutto il giorno. 
Per avere l’eccellenza dell’elicicoltura, però, il punto più importante è la scelta dei riproduttori, ovvero quelle chiocciole che, accoppiandosi dalle 6 alle 8 volte all’anno, daranno l’imprinting genetico a tutto l’allevamento. Nel caso di Demetra - dopo un’accurata selezione (in natura esistono tantissime specie di chiocciole) - si è deciso di puntare sulla Helix Aspersa Muller, una specie molto resistente con una pezzatura piuttosto piccola (dai 6 ai 12 grammi) ma, soprattutto, in grado di produrre in assoluto la migliore bava di lumaca al mondo per uso cosmetico e farmacologico.

L’allevamento di Rimini (www.demetra.com), con zero emissioni di Co2 ed interamente alimentato con pannelli solari, è nato con 125mila produttori (990 chili), ma nei due momenti annuali di raccolta (primavera e autunno) gli esemplari negli otto recinti superano i due milioni. Per partecipare all’Helix Day di sabato 29 ottobre (dalle 8.30 alle 12.30) le iscrizioni si aprono oggi. Per partecipare basta chiamare il numero 391 7528483 (telefono e WhatsApp). Il costo è di 20 euro. 

< Articolo precedente Articolo successivo >