Giovedý 01 Dicembre08:57:59
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Calcio C: il Gubbio sulla strada del Rimini: squadra ambiziosa e con under di valore

Il tecnico Braglia si distingue per il trasformismo tattico

Sport Rimini | 11:07 - 07 Ottobre 2022 Danilo Bulevardi del Gubbio affronta Paolucci dell'Entella (foto di Simone Grilli, As Gubbio) Danilo Bulevardi del Gubbio affronta Paolucci dell'Entella (foto di Simone Grilli, As Gubbio).


di Riccardo Giannini

Quattro vittorie, due pareggi e il primato condiviso con il Siena è il bilancio di questo primo scorcio di campionato in casa Gubbio. Risultati brillanti di una squadra che culla buone ambizioni, ma con un occhio ai conti. Per questo nelle prime giornate di campionato l'allenatore Braglia ha sempre impiegato quattro under, che peraltro si sono distinti spesso a suon di buone prestazioni. In difesa i 2001 Denis Portanova, ex Pistoiese, e Federico Bonini, ex Entella, un elemento duttile visto che può operare come difensore e terzino sinistro nella difesa a quattro, come braccetto in quella a tre. Sulla trequarti spazio invece a Marco Spina, 2000 ex Crotone, e al gioiellino Alessandro Arena: facile da prevedere che quest'ultimo il prossimo anno, comunque vada per il Gubbio, calcherà campi più prestigiosi di quelli di C. I 2002 Artistico ("nipote d'arte") e Di Stefano da Parma e Sampdoria, i 2001 Semeraro, ex Ascoli, Francofonte (altro ex Samp) e Vitale dal Monopoli completano la pattuglia degli under (oltre a qualche giovane aggregato dalla Primavera) in un organico ristrutturato quasi interamente e puntellato anche da significativi acquisti over: il portiere Di Gennaro, Corsinelli, Morelli, Toscano, Rosaia, Bontà, Vazquez e Mbakogu. Braglia in panchina è una garanzia di buoni risultati (e di salti di categoria..), il tecnico alterna l'amata difesa a 3 con quella a 4: nel 4-2-3-1 Arena, Bulevardi e Spina operano a supporto di un centravanti, nel 4-4-2 visto con la Carrarese Braglia ha sacrificato Bulevardi, schierando entrambi i big dell'attacco, Vazquez e Mbakogu, quest'ultimo bloccato a inizio stagione da problemi fisici. L'alternativa è appunto il 3-4-1-2 o il 3-5-2, con Corsinelli o Morelli avanziato a centrocampo sulla fascia destra e Semeraro per Spina sulla sinistra, con Bulevardi a rifinire per i due attaccanti. In difesa, al netto degli infortuni, resta un punto fermo l'ex di turno Andrea Signorini, capitano del Gubbio. Per il Rimini sarà dunque il primo due severi test in trasferta (quello successivo alla gara casalinga con la Vis Pesaro sarà con il Siena), contro una formazione che vuole viaggiare in alto, dimostrando di saper resistere alle pressioni. 

GUBBIO  ★★★★
(4-2-3-1): DI GENNARO - CORSINELLI, Signorini, PORTANOVA, BONINI - TOSCANO, ROSAIA - SPINA, Arena, Bulevardi - VAZQUEZ.
In panchina: Meneghetti, Manganelli; Tazzer, Redolfi, MORELLI, SEMERARO, Pecoraro; BONTA', FRANCOFONTE, VITALE, Pauselli; MBAKOGU, ARTISTICO, DI STEFANO, Treppiedi.
All. BRAGLIA.




< Articolo precedente Articolo successivo >