Domenica 04 Dicembre20:45:11
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Sant'Agata Feltria, torna la Fiera del tartufo. Il Paese delle fiabe inaugura speciali murales

In audio l'intervista a Stefano Lidoni, presidente Pro Loco

ASCOLTA L'AUDIO
Attualità Sant' Agata Feltria | 17:30 - 29 Settembre 2022 L'installazione del Murales L'installazione del Murales.


La Fiera nazionale del tartufo scalda i motori. E lo fa con un carburante fatto di arte, sogni e tanta fantasia. Pronta a trasformare Sant’Agata Feltria in un intero “Paese delle Fiabe”.

L’edizione numero 38 della Fiera nazionale del tartufo bianco pregiato, in programma tutte le domeniche di ottobre, vivrà un’originale anteprima sabato 1 ottobre. Alle ore 17, in piazza Fabri, il sindaco Goffredo Polidori e il presidente della Pro Loco di S. Agata Feltria inaugureranno il “murales” di tela, una grande opera di 4x3 mt, il primo di una serie di venti grandi murales che trasformeranno il borgo dell’alta Valmarecchia nel “Paese delle fiabe”. Dopo la “Rocca delle fiabe”, la Rocca Fregoso trasformata dal 2016 nel castello delle fiabe, arriva ora il progetto murales che punta a far diventare l’intera Sant’Agata Feltria una capitale del fiabesco.

Il murales che verrà inaugurato sabato in piazza Fabri, prima “pietra” del percorso che “vestirà” l’intero paese a tema fiabesco, è in realtà un quadro pitturato a mano su tela, riproduzione di opere degli anni Settanta dedicate ai sogni e alle fiabe di Antonio Faeti, luminare della pedagogia italiana e originario di Sant’Agata Feltria, ideatore di “Rocca delle fiabe”.

Altri disegni di Faeti su cartoncino (1 mt x 70 cm) dedicati al fiabesco saranno esposti alla "Rocca delle fiabe".

Il “Paese delle Fiabe” è un progetto di Antonio Faeti realizzato dal geometra Fulvio Bettini, che trasformerà tutto il paese nella capitale del fiabesco. Si tratta di un percorso caratterizzato da 20 murales che partirà da piazza Mercato per proseguire sui muri dei palazzi comunali (e dei privati che vorranno mettere a disposizione i propri muri). Attraverserà la fontana della Chiocciola per salire nella centralissima piazza Garibaldi, toccare piazza Fabri, il Vecchio Ospedale, e dopo aver girato intorno a Rocca Fregoso farà rotta su via Celli per ritornare in piazza Mercato.




ASCOLTA L'AUDIO
< Articolo precedente Articolo successivo >