Mercoledý 30 Novembre21:57:05
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Cattolica, una vasca di prima pioggia e una messa a nuovo dei Giardini De Amicis

Importante intervento da 10milioni di euro, finanziato grazie a fondi europei

Attualità Cattolica | 12:01 - 21 Settembre 2022 L'incontro pubblico L'incontro pubblico.


Ieri pomeriggio (martedì 20 settembre) si è tenuto un Incontro pubblico, presso il Palazzo del Turismo di Cattolica, in cui sono stati presentati alla cittadinanza i lavori che interesseranno i Giardini De Amicis: l'intervento prevede la realizzazione di una vasca di prima pioggia e la contestuale successiva riqualificazione dell’area. "Un progetto importante a cura di Hera, in coordinamento con l’Amministrazione Comunale, dal valore di circa 10 milioni di euro e capace di intercettare fondi europei del PNRR. L’obiettivo è la riduzione del 70% del carico sversato in mare in caso di eventi estremi di pioggia ed il contestuale rifacimento architettonico dei giardini, integrandoli nell’intervento di riqualificazione del lungomare", spiega l'amministrazione comunale cattolichina. 

 L’inizio dei lavori è previsto per la seconda metà di ottobre con la sospensione da inizio giugno a fine settembre per non creare disagi durante la stagione turistica. Il completamento dell’intervento è in previsione per febbraio 2026. L’impresa che si è aggiudicata e svolgerà i lavori, banditi da Hera, è la società friulana Icop (Basiliano – Udine).

Sarà un intervento “importante per la città che inevitabilmente porterà qualche disagio",  ha sottolineato la sindaca Daniela Angelini, chiedendo alla cittadinanza di "supportare e sopportare questi lavori, che vengono intrapresi per una città migliore per tutti".

“Ringraziamo gli attori coinvolti in questo progetto – ha rimarcato l’assessore Alessandro Uguccioni – che ha anche un risvolto anche sul tema dei cambiamenti climatici. È sotto gli occhi di tutti la frequenza maggiore con cui si verificano eventi straordinari. Con questo intervento si vogliono prevenire le criticità e consegnare un’opera pubblica al servizio delle nuove generazioni”.

"Hera ed il comune di Cattolica sono in costante rapporto per anticipare eventuali problemi e tentare di risolvere le criticità prima che si creino", ha evidenziato Roberto Fabbri di Hera, che ha aggiunto: "Siamo contenti che il nostro lavoro si intrecci con il nuovo lungomare. Innestiamo sulla riqualificazione del waterfront un intervento che ha l’obiettivo principale di salvaguardare il mare, motore principale dell’economia di questo territorio”.


< Articolo precedente Articolo successivo >