Domenica 02 Ottobre14:05:25
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Basket D, nel roster Tigers il lungo Matteo Polverelli

L’esperto pivot guida la carica sotto le plance. Un altro giovane nel roster: è la guardia Gigi Paduano

Sport VillaVerucchio | 21:18 - 17 Settembre 2022 Matteo Polverelli in azione alla Tigers Arena (foto Alfio Sgroi) Matteo Polverelli in azione alla Tigers Arena (foto Alfio Sgroi).

Quest’anno è pronto a “suonare” il suo spartito nell’orchestra dei villanoviani griffati ancora Fast Coffee. Nello spot di lungo ritorna in canotta biancoverde Matteo Polverelli, ulteriore rinforzo di esperienza e talento per la società del presidente Lorenzo Meluzzi.
Classe 1992, 197 cm, “Polvere” (questo il suo soprannome) vanta una lunga carriera iniziata da senior a Rimini nel 2011, per poi affermarsi a San Marino in CGold con 10 punti di media partita. Nella stagione 2018/19 ha guidato Bologna Basket, sconfitta solo in finale da Rinascita Basket Rimini. Dopo un’esperienza agli Angels Santarcangelo è approdato a Villa Verucchio, sfortunato protagonista di un grave infortunio dopo poche gare. Dominatore dell’area, con spiccate doti a rimbalzo e dalle ottime doti realizzative, Polverelli giocherà con la maglia 7.
Accanto a Polverelli, la società annuncia con soddisfazione il ritorno nel roster di Luigi “Gigi” Paduano, guardia

“È davvero un grande piacere riabbracciare Matteo Polverelli. – commenta soddisfatto il vice presidente Samuele Monti – È un giocatore di grande spessore su cui puntiamo anche per cementare il gruppo di giovani, la cui passione è contagiosa”.

Polverelli, sei di nuovo Tigers. In fondo la scorsa stagione è stata solo un assaggio in maglia biancoverde.
“L'anno scorso ho potuto giocare solo una manciata di gare causa infortunio. La condizione fisica ora non è ancora al top ma allenamento dopo allenamento sto migliorando”.
Trovi un coach quasi coetaneo, Micky Amadori.
“Ho sempre avuto un ottimo rapporto con Amadori, in campo e fuori: abbiamo fatto l’università insieme. Lo rispetto tanto, e sono felicissimo di farmi allenare da lui”.
Al tuo fianco c’è un senior che è quasi un lusso per la categoria, Giacomo Zannoni.
“La presenza di Zanna nel progetto Tigers era fondamentale. Per disputare un campionato in una certa maniera lui è pedina imprescindibile”.
I Tigers 2022-23 sono squadra giovane ma con del talento.
“Ci sono tanti giovani ancora in rodaggio ma già dimostrano qualcosa di interessante. Con Amadori in panchina, e il capitano, Mazzotti e il sottoscritto a guidare il ‘gruppo’ i ragazzi possono crescere e migliorare, ne hanno le capacità”.
C’è molto entusiasmo attorno alla società e alla squadra allestita.
“Vorremmo guadagnare i playoff e poi giocarcela anche con le squadre dal roster più completo del nostro. Se i giovani cresceranno come penso, ci toglieremo delle belle soddisfazioni. L’entusiasmo è palpabile, la squadra è cambiata parecchio, dal coach al roster, ma siamo carichi e non vediamo l’ora di iniziare. Daremo il massimo, la Tigers Arena e i nostri tifosi dovranno fare altrettanto per starci accanto”.

Luigi “Gigi” Paduano è un prodotto del vivaio biancoverde. Inizia a giocare da piccolissimo, con il gruppo dei 2005 ottiene buoni risultati fino alla vittoria del campionato regionale e il secondo posto al torneo Papini, con coach Muratori in panchina. Dopo tre stagioni negli Angels Santarcangelo con le squadre di Eccellenza, la guardia 185cm ha deciso di tornare a casa per giocare in U19 e fare esperienza in serie D.
Gigi, eccoti di nuovo qua, a casa tua.
“Ho fatto parte di questo gruppo dall’età di 4 anni, sono cresciuto con questa società fino ad arrivare a vincere un campionato regionale con l’annata dei 2005. Le nostre strade si sono poi separate per 3 anni, ora eccomi di nuovo biancoverde”.
Sei atteso da un doppio sforzo: U19 e serie D. Sei pronto?
“Sono pronto per iniziare di nuovo la mia avventura sia con under 19 e specialmente in serie D. Devo ancora crescere e migliorare tanto, e sono sicuro che i Senior mi aiuteranno in questo percorso dandomi buoni consigli. Sono contento di ritrovare alcuni miei vecchi compagni di squadra tra cui Filippo con la quale ho passato bei momenti giocando con la palla sin da piccolino”.
La Tigers Arena ti aspetta.
“Non vedo l’ora di scendere in campo nella Tigers Arena per divertirmi come ho sempre fatto”.



< Articolo precedente Articolo successivo >