Giovedý 29 Settembre08:15:20
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Rimini, sette nuovi etilometri acquistati. E ci sono anche quelli per i pre test rapidi

Due saranno utilizzati da Rimini, gli altri da Riccione, Cattolica, Bellaria e dall'Unione dei Comuni Valmarecchia

Attualità Rimini | 13:07 - 14 Settembre 2022 Foto di repertorio Foto di repertorio.


Sono sette i nuovi etilometri di ultima generazione a cui si aggiungono quattro "precursori etilometrici" (i pre-test rapidi che rilevano se il guidatore abbia bevuto o meno) acquistati dal Comune di Rimini nell'ambito del progetto "Fermami amico", il programma di azioni che ha ottenuto il finanziamento da parte del Dipartimento delle Politiche Antidroga della Presidenza del Consiglio e che ha come obiettivo la promozione di attività di prevenzione e contrasto all'incidentalità stradale legata all'uso di alcol e droga.  

Cinque dei sette etilometri acquistati – per un importo complessivo di circa 54mila euro - sono stati ceduti a titolo gratuito ai Comuni di Riccione, Cattolica, Bellaria Igea Marina e all'Unione dei Comuni della Valmarecchia, enti partner del progetto insieme ad Ausl della Romagna e il Dipartimento Scienze Statistiche dell'Università di Bologna.  

Il progetto prevede un ampio spettro di azioni coordinate, che vanno dalla implementazione dei controlli a interventi di educazione e sensibilizzazione della cittadinanza (campagne informative attraverso canali radio, televisivi e social, sperimentazioni tecnologiche, analisi dei dati, laboratori mobili, corsi di guida sicura) con un'attenzione particolare alla fascia dei più giovani. 

Nel 2021 sono stati complessivamente 55 gli incidenti stradali rilevati dalla Polizia Locale di Rimini in cui sono state elevate sanzioni per guida in stato di ebbrezza o perché è stata riscontrata alterazione psico-fisica per uso di sostanze stupefacenti.  

"L'intensificazione dei controlli riguarda anche la vendita abusiva di alcolici, allo scopo di rompere sin dal principio la catena di comportamenti che aumenta il rischio di incidentalità sulle strade", spiega l'amministrazione comunale di Rimini. Su questo fronte nel corso dell'anno, in particolare durante la stagione estiva, sono stati 352 i servizi di controlli condotti dalla Polizia Locale che hanno portato a rilevare 43 infrazioni per vendita di bevande alcoliche dopo l'orario consentito (cioè dopo le ore 22 per le bevande in vetro, dopo mezzanotte per tutti gli alcolici) e per vendita di alcol a minori. Due invece i provvedimenti di chiusura disposti dalla Procura di Rimini per altrettanti minimarket della zona mare a seguito del ripetersi delle violazioni. 





< Articolo precedente Articolo successivo >