Mercoledý 28 Settembre04:42:35
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Uccise il coinquilino con una coltellata alla gola, Pm chiede 20 anni

E' la richiesta di condanna nei confronti di Marcos Antonio Quispe Luyo, 31enne peruviano

Cronaca Rimini | 15:50 - 12 Settembre 2022

Il pm di Rimini Luca Bertuzzi ha chiesto una condanna a 20 anni di carcere per Marcos Antonio Quispe Luyo, il giovane peruviano accusato di omicidio per avere ucciso il proprio coinquilino 35enne e connazionale la notte del 29 maggio 2021 a Miramare. Il fatto avvenne in un appartamentino a piano terra di una villetta, al n.75 di via Lussemburgo. Nella giornata di lunedì il gup Manuel Bianchi, dopo aver ascoltato le richieste del pubblico ministero e gli avvocati dell'imputato, Carlo Alberto Zaina e Monica Pozzi, ha rinviato la propria decisione al prossimo 11 novembre quando ci saranno anche le repliche dell'accusa. Subito dopo il delitto, l'imputato si era giustificato dicendo di aver trovato il coinquilino e amico a terra vicino al bagno con la gola tagliata. Gli investigatori dei carabinieri del comando provinciale di Rimini in un'indagine velocissima il giorno successivo alla morte del 35enne, arrestarono il 31enne che raccontò di non sopportare più il coinquilino "perché non voleva andarsene di casa senza contribuire alle spese".

< Articolo precedente Articolo successivo >