Domenica 25 Settembre14:32:08
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Rimini Calcio, Gaburro: 'Dobbiamo andarci a prendere il risultato con più determinazione'

Contro l'Entella dell'ex Zamparo in campo Pasa, Regini e Sereni. Si gioca alle ore 18

ASCOLTA L'AUDIO
Sport Rimini | 14:59 - 13 Settembre 2022 Marco Gaburro Marco Gaburro.


Turno infrasettimanale per il Rimini mercoledì (ore 18) sul campo dell'Entella Chiavari a punteggio pieno (1-0 sulla Torres nella prima giornata, 3-1 ad Alessandria nella seconda) e una delle favorite per la vittoria finale. Nel Rimini mancherà Tanasa (squalificato), Haveri distorsione alla caviglia, Piscitella (acciaccato) oltre a Rosso e Lo Duca. Al posto dei primi tre Pasa, Regini e Sereni. Potrebbe essersi una quarta novità, probabilmente a centrocampo (Tonelli per Gabbianelli?). Si gioca su fondo sintetico e il tecnico si attende meno fioretto e più sciabola.


Mister Gaburro, torniamo sul derby...

“Non abbiamo avuto le distanze giuste nel primo tempo, ci siamo allungati, abbiamo fatto fatica ad arrivare sulle seconde palle, non è stato solo merito del Cesena: il Rimini ci ha messo del suo. Abbiamo sbagliato tanto noi. Non l'abbiamo interepreta nel modo giusto, l'abbiamo corretta in corsa ma non è stato sufficiente”.


Si torna subito in campo. E' un bene per assorbire il colpo? “Meglio così dal punto di vista psicologico, dal punto di vista fisico lo dico dopo la partita visto gli acciachi che ci portiamo dietro, ma certo l'aspetto mentale inciderà molto. Affrontiamo un'altra big con un solo punto in classifica: ci mancano i due punti lasciati per strada a Montevarchi. Sotto il profilo delle prestazioni dei quattro tempi che abbiamo giocato, positivo è stato solo il primo di San Donato per l'interpretazione. Contro il Cesena volevamo giocare col palleggio e non ci siamo riusciti, quando affronti il Cesena è difficile andare a giocare: se avessimo deciso di non giocare avremmo fatto meglio”.

Che dice dell'avversario?
 “L'Entella (uno dei punti di forza è l'ex Zamparo) ha molta fisicità, che si alza molto sui rinvii dal fondo, non ti lascia molta iniziativa. Sono curioso di vedere se riescono a farlo per tutta la partita. E' una rosa forte, ci sono da capire le scelte del tecnico visto che le prme due partite ha giocato lo stesso undici. Hanno giocatori forti anche in panchina per far respirare qualcuno. Chi è forte non è detto che vinca sempre, dipenderà anche dalla partita che riusciremo a fare noi. Il ko nel derby brucia, ma non inciderà in negativo. Noi i giocatori esperti per gestire momenti come questo li abbiamo. Siamo in partita, dobbiamo andarci a prendere il risultato anche con maggiore determinazione in certi fasi della partita e punti del campo, tirare fuori gli attributi: la squadra non si deve mettere in difficoltà”.

Santini ha sofferto nel ruolo di prima punta...
“Santini soffre se giochi come domenica, se lo servi spalle alla porta e non in profondità e con palla a terra. Il problema è che non avesse nessuno vicino. Quanto a Vano devo capire se può essere più utile da subito o a partita in corso. Nel derby era meglio averlo in campo nel secondo tempo. Possono giocare anche insieme perché il 4-3-3 nostro non è sempre aperto, ma a volte prevede che ci sia chi giochi più sotto punti. Poi se si passa al 3-4-1-2, come spesso facciamo noi, abbiamo giocatori che si integrano bene. L’importante è mettere i giocatori nella condizione di rendere il più possibile”.

Il regista sarà Pasa?
“Pasa e Sereni giocano sicuramente. Pasa sta molto bene: ha un giocatore che ha una grande fisicità, a rilento nella preparazione che è stato sfortunato perché si è fatto male e ha perso tre settimane, è un giocatore diesel che esce alla distanza. Negli ultimi 8-10 giorni lo sto vedendo molto bene ed è entrato molto bene. Giusto che giochi e dia una mano alla squadra”.
ste.fe.




ASCOLTA L'AUDIO
< Articolo precedente Articolo successivo >