Giovedý 06 Ottobre03:26:46
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Calcio C, Rimini-Cesena 0-1. Gaburro: 'Poteva starci il pari. Il loro gol nato da una disattenzione'

'Non sono mancati personalità e carattere, la prestazione c'è stata. Dobbiamo crescere nel palleggio'

ASCOLTA L'AUDIO
Sport Rimini | 20:56 - 11 Settembre 2022 Marco Gaburro Marco Gaburro.

E’ amaro l’esordio casalingo dei biancorossi, sconfitti nel derby 1-0 dal Cesena. In un “Romeo Neri” gremito (presenti anche 1500 tifosi ospiti) decide la rete di Corazza al 24’ del primo tempo. Primi punti, dunque, per i bianconeri di Toscano usciti sconfitti nell’esordio stagionale sette giorni fa; rinviato l’appuntamento con il successo per gli uomini di mister Gaburro, invece, dopo il pareggio di Montevarchi alla prima di campionato.
Questo il commento a caldo dell’allenatore biancorosso, subito dopo il triplice fischio del direttore di gara Giordano: “Complimenti al Cesena - spiega il tecnico - hanno fatto una prestazione ‘fisica’, intensa, non ci hanno permesso di giocare come volevamo, soprattutto nel primo tempo. Peccato per il gol incassato, su una palla persa: la squadra aveva sempre difeso bene”.
Nella ripresa il Rimini ha provato a reagire, ma il pari non è arrivato. “Nel secondo tempo è stata un’altra partita - continua Marco Gaburro - l’abbiamo interpretata meglio e mi sarebbe piaciuto vederla anche in parità numerica. Abbiamo provato con le due punte per provare a scavalcare il loro centrocampo, ma non siamo riusciti a trovare il ‘colpo’ giusto. Loro forse hanno avuto qualche occasione in più, ma anche noi ne abbiamo create e forse il pari sarebbe più giusto, l’inerzia della partita è stata più dalla nostra parte”.
Nonostante la sconfitta, però, non è mancata la personalità al Rimini. “Sicuramente, personalità e carattere non sono mancati. Anche nel primo tempo, sebbene non ci siano state opportunità straordinarie, la prestazione c’è stata, poi bisogna fare i conti anche con gli avversari. Dobbiamo migliorare sicuramente nel palleggio. Il cambio di modulo? Volevo farlo già a fine primo tempo, poi ho preferito attendere, per vedere l’approccio della ripresa. Il gol incassato? Scoccia perché nasce da una nostra disattenzione, anche se sicuramente è stato un po’ fortuito. Peccato, se avessimo chiuso 0-0 il primo tempo sarebbe stato un altro match, ma vanno riconosciuti i meriti all’avversario. Questa partita ci servirà a crescere, a maturare, a fare esperienza. La squadra ha le idee chiare ma deve imparare a gestire meglio le fasi della partita. Ora voltiamo pagina: il calendario è ‘tosto’, ma lo siamo anche noi e andremo a Chiavari con personalità”.
QUI CESENA Sorride il tecnico bianconero Domenico Toscano, invece: “ Sono molto contento della reazione della squadra dopo la sconfitta della settimana scorsa. Nel derby i valori si azzerano e il Rimini ha fatto bene, ha uomini di qualità, è una squadra fastidiosa. Vincere qua per noi è motivo di orgoglio.”

ASCOLTA L'AUDIO
< Articolo precedente Articolo successivo >