Giovedý 06 Ottobre04:34:46
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Strada Marecchiese, a breve incontro cruciale sul futuro del tracciato

Zanchini, sindaco di Novafeltria: 'Entro il fine settimana chiediamo l'incontro per presentare il progetto dell'architetto Preger'

Attualità Novafeltria | 07:42 - 05 Settembre 2022 Stefano Zanchini, sindaco di Novafeltria Stefano Zanchini, sindaco di Novafeltria.


Il progetto di fattibilità tecnico economica sulle modifiche al tracciato della strada Marecchiese, a cura dell'architetto Preger, è pronto. Oggi (lunedì 5 settembre) l'Unione dei Comuni Alta Valmarecchia solleciterà la provincia di Rimini a organizzare, entro questo fine settimana, la riunione istituzionale per esaminare l'elaborato, che, ricordiamo, indirizzerà le scelte dei progettisti di Anas.

Il sindaco di Novafeltria Stefano Zanchini precisa: "Insisteremo affinché la riunione possa essere organizzata, immagino nella sede della Provincia, il primo possibile". La notizia arriva al termine di una settimana in cui si è riacceso il dibattito dell'entroterra. Il sindaco di Rimini Jamil Sadegholvaad ha sottolineato che senza servizi non c'è futuro per i territori di Valmarecchia e Valconca. La posizione del cittadino novafeltriese è nota da tempo, il fulcro è una strada Marecchiese più sicura e in cui siano accorciati i tempi di percorrenza, per accorciare la distanza, anche in senso metaforico, che separa l'entroterra dalla costa. Ma sul dibattito, Zanchini vuole fare una precisazione in risposta al presidente della provincia Riziero Santi: "Non sono d'accordo quando minimizza sullo spopolamento. Ne soffriamo in Alta Valmarecchia, eccome: i dati demografici degli ultimi 15 anni mostrano quanto incida lo spopolamento. Per questo riteniamo che una strada Marecchiese più funzionale possa contribuire in maniera determinante a contrastare questo spostamento". 

Tornando all'intervento del sindaco di Rimini, Sadegholvaad ha evidenziato "che non solo di eventi e sagre possono vivere i territori dell'entroterra". Giustissimo. Gli eventi da soli non bastano, ma per Novafeltria sono fondamentali, per evolvere dalla natura di un comune che è sempre stato un punto di riferimento in Valmarecchia sotto il profilo commerciale e appunto dei servizi. Il colpo d'occhio della piazza Vittorio Emanuele nella mattinata di ieri (domenica 3 settembre) era notevole, grazie al raduno di appassionati di Mountain Bike per la tappa dell'AdriatiCoast: "Una bella iniziativa organizzata dalla Valmaracing, un plauso a loro perché questa iniziativa richiama tantissimi atleti". Il turismo sportivo è cruciale per il futuro del territorio: "Nel weekend, girando per le nostre strade, si incontravano tanti ciclisti, che hanno scelto il nostro territorio. Stiamo lavorando alla pista dell'ex cava, che verrà riconsegnata al comune. Faremo anche un campo scuola per le Mountain Bike".  E a ottobre, dopo il successo della Sagra del Cascione, a inizio estate, tornerà, molto attesa, la Sagra della Vendemmia.

ric. gia.


< Articolo precedente Articolo successivo >