Sabato 01 Ottobre07:50:15
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Salute mentale e fisica, tornano a Rimini gli eventi di 'Esportiamoci'

Coinvolti 300 tra adulti e ragazzi che stanno affrontando percorsi di sofferenza psichica

Attualità Rimini | 15:33 - 02 Settembre 2022 Un momento della conferenza stampa di presentazione Un momento della conferenza stampa di presentazione.


Si svolgerà dal 5 al 10 settembre e vedrà arrivare a Rimini circa 300 tra adulti e ragazzi che stanno affrontando percorsi di sofferenza psichica: Esportiamoci,  progetto dell'Ausl Romagna e organizzato da Uisp Rimini, promuove inclusione e socialità attraverso lo sport. Sulla spiaggia di Marinagrande di Viserba si terranno camminate sulla battigia, risveglio muscolare, beach soccer, beach volley, beach tennis e yoga, immersioni subacquee, ma anche incontri e seminari.

I partecipanti saranno inoltre coinvolti anche in una serie di occupazioni straordinarie, come visite guidate delle città (al fine anche di promuovere il territorio e il patrimonio ambientale e culturale del comune di Rimini), uscite in canoa, con tavole da sup, in pedalò e in momenti di confronto su temi a rilevanza sociale.

Saranno organizzati tornei, trekking, gite in mountain bike, una giornata di gita in barca a vela all'interno della darsena di San Giuliano di Rimini e (grande novità dell'edizione 2022), una pieces teatrale e un concerto di musica classica. Martedì 6 settembre al Teatro degli Atti Davide Camporesi si cimenterà in un monologo dal titolo Oceani.

Mercoledì 7 settembre, invece, la maestra Francesca Cesaretti proporrà un concerto al pianoforte in riva al mare (spiaggia di Marinagrande di Viserba) dal titolo Temps suspendu. In entrambi i casi, entrata libera (a teatro fino esaurimento posti).

Oltre a tutto questo, nel 2022 Esportiamoci si rinnova anche con una giornata di formazione gratuita (sabato 10 settembre) per tutti coloro che operano con persone con percorsi di assistenza psichiatrica.

Alla conferenza stampa di presentazione dell'evento, tenutasi questa mattina (venerdì 2 settembre), erano presenti per l'amministrazione comunale l'assessore con delega allo Sport Moreno Maresi e l'assessore con delega alle Politiche per la Salute e alla Protezione Sociale Kristian Gianfreda, che ha commentato: "E' molto bello che sport e sociale creino con questa manifestazione un rapporto sinergico per il raggiungimento degli obiettivi".

"Lo sport ed eventi come questo garantiscono a chiunque di far parte di una comunità, è un motore di integrazione" ha commentato l'assessore allo Sport Moreno Maresi.

Enrico Balestra, presidente Uisp Emilia Romagna, arrivato a Rimini per l'occasione ha detto: "Esportiamoci è una manifestazione che non ha eguali, uno strumento straordinario di sport come mezzo di cittadinanza, inclusione, accoglienza anche per chi soffre di forme di disagio."

Riccardo Sabatelli, direttore riabilitazione psichiatrica di Rimini AUSL Romagna (partner del progetto) ha ampliato il concetto: "alle Olimpiadi sarebbe bello vedere tutti gli atleti gareggiare insieme, senza nessuna distinzione".

Il tema di quest'anno di Esportiamoci sarà il sogno, "un sogno di integrazione, di contaminazione. Il sogno di stare insieme, di fare le cose unitamente" ha chiuso Andrea Parma, Psicologo Psicoterapeuta Psicoanalista riabilitazione psichiatrica di Rimini AUSL Romagna,


< Articolo precedente Articolo successivo >