Mercoledý 28 Settembre05:46:27
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Case di riposo, allarme bollette: 'Non possiamo razionare il gas e lasciare anziani al freddo'

L'allarme lanciato dagli istituti religiosi che gestiscono le case di riposo private del riminese

Attualità Rimini | 10:21 - 31 Agosto 2022 Case di riposo, allarme bollette: 'Non possiamo razionare il gas e lasciare anziani al freddo'


Il caro bollette mette in difficoltà anche gli istituti religiosi che gestiscono le case di riposo private della provincia di Rimini. É Suor Mirella Ricci, legale rappresentante dell'Istituto Maestre Pie dell'Addolorata, a lanciare l'allarme. Prima le spese ingenti per affrontare l'emergenza Covid-19, senza ristori che sono stati concessi solo alle case di riposo accreditate, ora i rialzi dei prezzi di luce e gas. "Chiediamo un interessamento da parte delle istituzioni perché non riteniamo giusto far pesare gli aumenti dell’energia sulle rette applicate ai nonni”, evidenzia Suor Mirella Ricci. Il razionamento del gas, sia per scelta volontaria per abbassare le bollette, sia in generale per scelta istituzionale, non può essere una soluzione plausibile: "Gli anziani hanno bisogno di cure e non di razionamento del calore, non si può mettere a repentaglio la salute di ospiti fragili e cagionevoli", aggiunge Emilia Valente, coordinatrice della casa di riposo Maccolini e medico di struttura.

< Articolo precedente Articolo successivo >