Mercoledì 28 Settembre05:50:13
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Sacerdote truffato, consegna quasi 100.000 euro: due indagati

Si tratta di due riminesi, titolari di attività commerciali

Cronaca Rimini | 18:49 - 25 Agosto 2022 Foto di repertorio Foto di repertorio.

Hanno truffato un 80enne, parroco in pensione, facendosi consegnare quasi 100 mila euro, tra contanti e assegni circolari. Due riminesi di 55 e 47 anni sono indagati in concorso dalla Procura della Repubblica di Rimini per l'ipotesi di circonvenzione di incapace e truffa. Le indagini della polizia giudiziaria, coordinata dal sostituto procuratore, Davide Ercolani, sono scattate quando i familiari del prete si sono resi conto che erano stati firmati degli assegni, otto dall'inizio dell'estate, dalle cifre consistenti a favore dei due indagati. Le successive verifiche a ritroso nel tempo, sulla scorta della denuncia presentata dall'avvocato Maurizio Ghinelli che rappresenta la parte offesa, hanno mostrato come i due riminesi, titolari di attività commerciali e già segnalati per casi simili, da anni si facevano consegnare denaro dall'anziano sacerdote convinto di fare del bene a persone bisognose. I due infatti adducevano le scuse più disparate come la scadenza della rata del mutuo o situazioni di pericolo in cui si erano venuti a trovare. All'inizio del mese, gli inquirenti hanno quindi perquisito le abitazioni dei due indagati mentre gli ultimi otto assegni firmati dal sacerdote sono stati bloccati. 


< Articolo precedente Articolo successivo >