Domenica 25 Settembre14:01:06
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Palio de lo daino, il grande ritorno a Mondaino dopo due anni di stop per Covid

I giovani musicisti della Mondaino Young Orchestra formeranno un gruppo di musici medievali con strumenti d'epoca

ASCOLTA L'AUDIO
Eventi Mondaino | 11:43 - 16 Agosto 2022 Momenti della presentazione Momenti della presentazione.

Da giovedì 18 a domenica 21 agosto a Mondaino torna "Il palio de lo daino", una delle manifestazioni di spicco dell'estate riminese. La suggestiva rievocazione storica torna ad animare il borgo dell'entroterra dopo due anni di stop a causa del Covid. Ventiquattro lunghi mesi che sono serviti alla pro loco e all'amministrazione comunale per porre le basi dell'edizione della rinascita, che ha appunto come slogano "Il tempo della rinascita". Due i progetti sviluppati, anche grazie ai finanziamenti regionali: un archivio multimediale di foto e video dell'edizioni passate del palio e la creazione di due nuove formazioni che saranno protagonisti dell'edizione 2022. Il Mons Damarum, Monte dei Daini (il vecchio nome di Mondaino), è un gruppo di musici medievali itineranti interpretato da una decina di bravissimi musicisti della Mondaino Young Orchestra diretta dal maestro Michele Chiaretti. I giovani suoneranno strumenti d'epoca: flauti, cornamusa, liuto, tamburi, affiancati dal gruppo di danze rinascimentali Dulces Damae (dolci daini), diretto da Donatella Nardi.

Una piccola anteprima della rievocazione storica, con protagonisti proprio il Mons Damarum e il Dulces Dumae, è stata allestita ieri (martedì 9 agosto), in occasione della conferenza stampa di presentazione. "Abbiamo visto tanti giovani tornare all'organizzazione del palio. C'è nuova linfa vitale, nuovi gruppi creati sul territorio, nuovi spettacoli. é una forte spinta anche per la nostra amministrazione per rilanciare il nostro paese, dopo due anni di pandemia", commenta il sindaco Massimo Giorgi. Emiliano Roselli, che gestisce il gruppo di volontari impegnati nell'allestimento, aggiunge: "La nostra priorità è stata coinvolgere i giovani, diversamente dagli anni scorsi. Abbiamo avuto una risposta molto importante e abbiamo fatto un lavoro eccelso. Abbiamo ricreato ambienti rinascimentali nel migliore dei modi". 

Il clou della manifestazione sarà naturalmente il palio tra le quattro contrade. "C'è tanto entusiasmo, ovviamente c'è tanta rivalità tra noi - spiega Nicola Battistoni della contrada de Il castello - e sarà un grande spettacolo. Vi aspettiamo"

INTERVISTE AUDIO Maurizio Galanti (direttore artistico), Pierpaolo Saioni (responsabile comunicazione), Massimo Giorgi (sindaco), Emiliano Roselli (reponsabile allestimenti) e Nicola Battistoni (contrada de Il Castello). 


ASCOLTA L'AUDIO
< Articolo precedente Articolo successivo >