Mercoledý 17 Agosto01:06:10
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Il libro 'Jeda, figlio del grande fiume' presentato a Rimini sabato 13 agosto

La storia dell'attaccante, aneddoti, gioie e delusioni. Appuntamento alle ore 10,30 all'Embassy

Sport Rimini | 15:13 - 06 Agosto 2022 Jeda (Foto Venturini) Jeda (Foto Venturini).

“Jeda - Figlio del grande fiume” è il titolo del libro di Jedaias Capucho Neves “Jeda” e Maurizio Malavasi, che sarà presentato sabato 13 agosto, presso EMBASSY Ristorante & American Bar di Rimini ( viale Amerigo Vespucci 33 - Rimini ), alle ore 10,30. Jedaias Capucho Neves, per tutti “Jeda”, ha militato in molte squadre di serie A e B, calcando i campi di Vicenza, Siena, Palermo, Piacenza, Catania, Crotone, Rimini, Cagliari, Lecce e Novara.

La sua storia, però, non è quella frequente e un po' stereotipata del brasiliano cresciuto nelle scuole calcio del Flamengo o del Sao Paulo e poi selezionato dai procuratori per tentare la fortuna in Europa.

E’ la favola di un bimbo che da piccolo pescatore "getta reti" nel Rio delle Amazzoni, si trasforma in grande attaccante e "realizza reti" nelle porte della massima serie italiana.

La sua è stata una scommessa con la vita, il viaggio di riscatto e di rivincita di un ragazzo che da un paesino disperso dell'Amazzonia arriva in bus fino ai grattacieli di San Paolo e da lì spicca il volo verso l'Italia, l'Eldorado di tutti i calciatori stranieri in quei primi anni Duemila.

In questo libro “Jeda” si racconta a 360 gradi, partendo dai campi impolverati e dai palloni di stracci della sua infanzia, vissuta nel cuore della foresta più grande e magica del mondo tra piranha, anaconda e coccodrilli, fino a svelarci retroscena, aneddoti, slanci e delusioni, gioie e sconfitte della sua esperienza nel nostro calcio.

In ogni piazza in cui è passato Jeda ha lasciato un bel ricordo. Tifosi, fan, ex compagni di squadra, giornalisti e addetti ai lavori lo ricordano ancora con stima e affetto. Perché se si vuole essere grandi con scarpette e pantaloncini, bisogna avere innanzitutto un grande cuore. Grande e profondo come un fiume.

Alla presentazione prenderanno parte numerosi ex compagni, tecnici e dirigenti, che lo hanno accompagnato nella sua carriera e particolarmente nella permanenza in Romagna con la maglia del Rimini FC, oltre alle autorità cittadine.



< Articolo precedente Articolo successivo >