Martedì 28 Giugno06:21:43
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Montegridolfo, un'estate nel segno di musica e cultura. Gli eventi

Il sipario, nel borgo della Valconca, si alzerà dopodomani (sabato 25 giugno), con un doppio appuntamento

Eventi Montegridolfo | 14:58 - 23 Giugno 2022 Diana Policarpo Diana Policarpo.


Un’estate nel segno della grande musica, dell'arte, della cultura. Entra nel vivo il ricco programma di eventi ed iniziative, ideato e realizzato dall’assessorato alla cultura, turismo e comunicazione, che dalla fine giugno fino a settembre animerà Montegridolfo. Il sipario, nel borgo della Valconca, si alzerà dopodomani (sabato 25 giugno), con un doppio appuntamento che da Montegridolfo s’irradierà su tutto il territorio regionale.

Sabato 25 giugno, alle ore 16.30, nella cornice di piazza Giacomo Matteotti, si terrà l’inaugurazione dell’esposizione artistica Hyperbolic Dream, creata da Diana Policarpo, che resterà in mostra fino al 18 settembre prossimo. L’esposizione rientra nel programma di Una Boccata d’Arte, il progetto d’arte contemporanea diffuso in tutta Italia promosso da Fondazione Elpis in collaborazione con Galleria Continua, con la partecipazione di Threes Productions, che valorizza l’incontro tra arte e patrimonio storico, artistico e paesaggistico. Per tutta l’estate, fino al 18 settembre, 20 borghi tra i più belli ed evocativi d’Italia - uno per ogni regione - saranno teatro di 20 interventi d’arte realizzati da 20 artisti e artiste di età, culture, provenienza geografica e linguaggi artistici differenti.

Per l’Emilia-Romagna sarà il Castello di Montegridolfo con la sua storia e i suoi sentieri paesaggistici, ad ospitare un progetto di arte contemporanea realizzato in situ dall’artista Diana Policarpo (1986, Lisbona, Portogallo).

Da sempre terra di confine, Montegridolfo è ancora oggi un incantato borgo di frontiera della Provincia di Rimini, di circa 1000 abitanti. Qui, su invito dei promotori dell’iniziativa, Diana Policarpo trascorrerà un periodo di residenza con la possibilità di approfondire la storia e l’identità del luogo - con le sue architetture secolari, il Museo della Linea dei Goti, gli archivi, la coltura agricola dell’ulivo con la produzione del celebre olio, la sua natura tutelata come bene paesaggistico - e di entrare in relazione con le persone che lo abitano, in modo da scoprirne tradizioni, usanze e attività quotidiane. Dopo una fase di ascolto, studio, esplorazione e progettazione, l’artista restituirà alla comunità un’installazione site-specific, prodotta appositamente in relazione al territorio e all’esperienza vissuta.

Una Boccata d’Arte si riconferma un’esperienza espositiva unica che porta il pubblico a intraprendere un viaggio straordinario alla scoperta dell’arte contemporanea e del patrimonio più autentico del nostro Paese, un vero e proprio museo a cielo aperto che anno dopo anno, offre una inedita esperienza culturale rivolta a tutti, non solo agli addetti ai lavori ma soprattutto a turisti, curiosi e appassionati dei borghi come Montegridolfo.

L’iniziativa fortemente voluta dall’assessore alla cultura Marco Musmeci e che ha ottenuto il patrocinio della regione Emilia-Romagna, vede la sua diretta compartecipazione in quello che già si preannuncia un evento di grande suggestione.

Sabato 25 giugno prenderà il via anche la III edizione del Festival musicale - “Concerti al Castello” con l'esibizione, alle 21.00 a Palazzo Viviani, del Blumen Trio, composto da Davide Tura, Claudia Lapolla, Veronica Conti. Musiche di: Ezio Bosso, Ryuichki Sakamoto, Max Richter. Claudia Lapolla al violino e Veronica Conti al violoncello sono due grandi soliste che suonano con artisti di calibro internazionale. Davide Tura, compositore e pianista eclettico ci accompagna nelle melodie più delicate e intime delle sue ricerche musicali. “Concerti al Castello” -  il Festival ideato dall'Assessore alla Cultura, Turismo e Comunicazione Marco Musmeci, che durante l'estate porta note classiche e moderne nelle incantevoli atmosfere del borgo di Montegridolfo -  ancora una volta vede la collaborazione con l’Orchestra regionale “Arturo Toscanini”, con l’eccezionale anteprima dell’esibizione del Coro del Teatro dell’Opera di Kiev, andata in scena sabato 28 maggio nella cornice del Santuario della Beata Vergine delle Grazie a Trebbio. Di seguito il programma completo, realizzato grazie alla compartecipazione di Visit Romagna e del Gruppo Hera.



< Articolo precedente Articolo successivo >
{* Smart banner Desktop *} {* Mirror Sticky Desktop *} {* Desktop *}