Domenica 03 Luglio14:12:56
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Mercati finanziari: resta alta l'attenzione sulle criptovalute, quali previsioni dagli analisti?

Le manovre espansive adottate dalla Cina hanno restituito un minimo di slancio ai mercati

Attualità Nazionale | 08:02 - 21 Giugno 2022 Mercati finanziari: resta alta l'attenzione sulle criptovalute, quali previsioni dagli analisti?

Pandemia, guerra e inflazione continuano a tenere i mercati finanziari sotto pressione. L'incertezza che coinvolge la cosiddetta finanza tradizionale si fa sentire anche sul settore delle criptovalute, che ormai da diverse settimane si trova in grande difficoltà. Eppure in queste ore c'è stato un bagliore: le manovre espansive adottate dalla Cina hanno restituito un minimo di slancio ai mercati, anche se è davvero troppo presto per capire se sta per arrivare un'inversione di tendenza.
I problemi veri, infatti, sono in occidente: negli Stati Uniti l'inflazione sembra non volersi arrestare ed in Europa, dove la fiammata dei prezzi continua a galoppare, si temono le conseguenze del conflitto in Ucraina e le ricadute collegate alle sanzioni applicate alla Russia. Bisogna mantenere l'attenzione alta, quindi, per riuscire a capire come potrà evolversi la situazione: vediamo quali sono le previsioni degli esperti e degli analisti.

Segnali di ripresa sui mercati valutari


Per essere sempre aggiornati sull’andamento dei mercati valutari può essere utile affidarsi a portali specializzati come, ad esempio, criptovalute.io, sito di riferimento nel settore dove trovare le quotazioni in tempo reale dei diversi crypto asset attualmente disponibili. Osservando la lista, in questo momento si possono vedere tutte le variazioni a cui le criptomonete sono soggette, dato che sono caratterizzate da forte volatilità che fa sì che il loro valore cambi molto velocemente. 
Basti pensare che nei giorni scorsi il Bitcoin è tornato a sfiorare i 31.5000 dollari, mentre l'Ethereum ha sfondato quota 1.890. Le due valute digitali più importanti hanno segnato guadagni superiori al 5% e come sempre guidano l'intero settore. Ma si può già parlare di inversione del trend? Purtroppo no, è ancora troppo presto: la spinta che arriva dall'Asia deve fare i conti con la pesante situazione che coinvolge l'intero occidente. Per questo sono ancora molti gli esperti convinti che l'inverno delle criptovalute non sia ancora terminato.

Cosa può accadere ora?


Le parole recessione e stagflazione sono tornate di moda e il sentiment sui mercati è abbastanza negativo. Inoltre, le mosse delle banche centrali, con l'interventista FED e l'attendista (fino ad ora) BCE, non sembrano aver portato grossi risultati, anzi. L'inflazione negli Stati Uniti è scesa molto di meno rispetto alle aspettative ed in Europa l'indice dei prezzi al consumo sta registrando i record degli ultimi quarant'anni.
Tantissime persone erano convinte che le criptovalute, essendo staccate dal sistema finanziario tradizionale, potessero ricoprire il ruolo di bene rifugio, ma i grafici dimostrano tutt'altro. È ancora troppo forte il legame tra il mercato criptovalutario e quello azionario: quando i listini calano, anche il mondo crypto scende. La situazione sta andando avanti così da troppo tempo, eppure c'è chi riesce a fare previsioni ottimistiche.

Le previsioni sulle criptovalute


Partiamo dal presupposto che nessuno ancora si vuole sbilanciare sulla data precisa in cui avverrà, ma più o meno tutti sono convinti che ci sarà l'inversione di tendenza e che il mercato criptovalutario riprenderà quella corsa che solo sei/sette mesi fa l'ha portato a toccare i suoi livelli massimi di sempre. Le variabili in ballo sono molte, quindi fare pronostici precisi è davvero dura: qualcuno sostiene che il mercato criptovalutario abbia già scontato qualsiasi evento negativo e che quindi possa ripartire presto.
Ma la maggior parte degli analisti pensa che il periodo nero non sia ancora finito del tutto e che le quotazioni siano destinate ad abbassarsi ancora un po', anche se con quella continua alternanza di cali e riprese che piacciono tanto ai trader. In fondo anche il passato ci insegna che il mercato criptovalutario in passato è riuscito a riprendersi dopo tonfi superiori all'80%: chi ama il rischio potrebbe anche pensare che i prezzi bassi di oggi possano essere un'ottima opportunità per piazzare un investimento a medio o lungo periodo.


< Articolo precedente Articolo successivo >
{* Smart banner Desktop *} {* Mirror Sticky Desktop *} {* Desktop *}