Domenica 03 Luglio14:09:39
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Inaugurato il FabLab di Santarcangelo: "un luogo per esprimere la propria creatività"

Corsi in presenza dedicati ai giovani. Iscrizioni aperte per i prossimi appuntamenti al 'SantaLab'

Attualità Santarcangelo di Romagna | 12:58 - 13 Giugno 2022 L'avvio della stampante 3d con la sindaca Alice Parma L'avvio della stampante 3d con la sindaca Alice Parma.

Inaugurato sabato 11 giugno “SantaLab”, il Fablab di Santarcangelo, alla presenza della sindaca Alice Parma e dell’assessore alle Politiche giovanili, Danilo Rinaldi. Tra i presenti anche i docenti del Dipartimento di Informatica, Scienza e Ingegneria dell’Università di Bologna, Campus di Cesena, Alessandro Ricci e Angelo Croatti.
 
Nei locali al piano terra della biblioteca Baldini (lato piazza Ganganelli) ha dunque preso il via l’attività del nuovo Fablab di Santarcangelo, realizzato anche grazie a un contributo di 18mila euro della Regione Emilia-Romagna. Due le stanze di SanLab: nella prima sono presenti una stampante 3D e altre strumentazioni tecnologiche per la realizzazione di oggetti – banco meccatronico, taglierina e plotter – mentre nella seconda sono state allestite dodici postazioni dotate di pc e uno schermo di grandi dimensioni per l’attività formativa.
 
“Siamo particolarmente soddisfatti di essere riusciti a portare a termine questo percorso nonostante le difficoltà che si sono susseguite, soprattutto a causa della pandemia” ha detto in apertura l’assessore Rinaldi. “Nell’ambito dell’attività del progetto ‘T.anti Corpi’ per la creazione di un centro giovani diffuso in diversi luoghi della città, ci auguriamo che questo spazio diventi nel tempo un punto di riferimento per giovani e non solo, lasciando qualcosa di positivo nelle vite delle persone che passeranno da qui”.
 
Maurizio Conti, presidente dell’associazione Fablab Romagna che ha collaborato con l’Amministrazione comunale per la creazione di SantaLab, ha illustrato le possibilità offerte dal nuovo spazio. “Il Fablab è il luogo dove nascono e si esprimono gli artigiani digitali conosciuti come ‘maker’: il programma formativo è incentrato su temi come la realtà aumentata e la realizzazione di oggetti con l’utilizzo di strumentazione all’avanguardia. Oltre alla stampante 3D, che per dimensioni e potenzialità è sicuramente tra le prime sul territorio, SantaLab ha tutto l'occorrente per realizzare piccoli oggetti a partire dal disegno digitale. Utilizzando questi strumenti software e hardware – ha concluso Conti – ragazzi e ragazze si avvicinano a conoscenze molto utili nel mondo del lavoro, con attenzione alla sensibilità ambientale attraverso il riuso dei materiali”.
 
“Riteniamo importante – ha aggiunto la sindaca Alice Parma – mettere a disposizione dei giovani luoghi e occasioni per esprimere la propria creatività oltre a quelli più tradizionali. Questo spazio parla di innovazione, ma allo stesso tempo si inserisce in una storia come quella di Santarcangelo, dove il riuso è protagonista con la Mutoid Waste Company. La stessa collocazione all’interno della biblioteca Baldini, da sempre promotrice di una ricca proposta culturale e impegnata nella formazione di competenze digitali, sarà la base per una sinergia positiva con le altre attività di FoCuS. Da parte dell’Amministrazione comunale porto quindi un augurio di buon lavoro agli operatori del Fablab – ha concluso la sindaca – e di benvenuto a ragazze e ragazzi”.
 
Maurizio Conti ha poi condotto i presenti in una breve visita dello spazio, che si è conclusa con il lancio della prima stampa 3D del Fablab da parte della sindaca Alice Parma.
 
Restano aperte, nel frattempo, le iscrizioni ai due prossimi corsi di SanLab: “Monitoraggio indoor con Arduino”, in programma sabato 25 giugno e 2 luglio dalle 9 alle 11 (docente Maurizio Conti, iscrizioni al link cutt.ly/monIndoor) è un laboratorio di coding con il software Arduino per costruire una piccola stazione di monitoraggio dell’aria. “Disegno e stampa 3D con fusione 360”, che si svolgerà sabato 9 e 16 luglio dalle 9 alle 11 (docente Andrea Bovino, iscrizioni al link cutt.ly/fusion360) prevede invece un’introduzione alla stampa 3D partendo dalla modellazione – il disegno vero e proprio – con strumenti semplici, intuitivi e alla portata di tutti, come Tinkercad, per introdurre poi le basi di Fusion 360.

< Articolo precedente Articolo successivo >
{* Smart banner Desktop *} {* Mirror Sticky Desktop *} {* Desktop *}