Sabato 02 Luglio08:59:44
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Prestito: quali tipologie esistono

Oggi richiedere un prestito e scegliere quello più adatto alle proprie esigenze è molto semplice

Attualità Nazionale | 08:50 - 27 Maggio 2022 Prestito: quali tipologie esistono

A chiunque potrebbe capitare di trovarsi nella situazione di dover chiedere un prestito per acquistare un bene o un servizio che non sarebbe in grado di pagare in una sola rata, ma di non sapere quale scegliere.
Le tipologie di prestito sono numerose e si differenziano fra loro per le modalità di restituzione, la somma massima concessa, le tempistiche di emissione, i soggetti a cui sono rivolti, le garanzie richieste e via dicendo. Oggi richiedere un prestito e scegliere quello più adatto alle proprie esigenze è molto più semplice, in quanto diversi istituti finanziari danno la possibilità di richiedere il prestito online comodamente da casa. Le proposte sono numerose ed effettuare una richiesta di prestito online tramite facile.it, ci permetterà di confrontare le diverse tipologie di prestito offerte per scegliere quella più conveniente.
Tra i più conosciuti troviamo i prestiti personali, la cessione del quinto, il prestito immediato e quello finalizzato, ma ne esistono anche altri che potrebbero risultare convenienti per alcuni soggetti, come il prestito vitalizio ipotecario e quello di consolidamento.


Prestito finalizzato

Il prestito finalizzato è la scelta ideale per chi deve acquistare un bene o un servizio specifici e non vuole o non può pagarlo in un'unica rata. Chiedendo un prestito finalizzato, non si riceverà denaro dalla finanziaria, come avviene invece con il prestito personale e, più in generale, con tutti i tipi di prestito non finalizzati, ma si potrà entrare subito in possesso del bene di proprio interesse. Il denaro andrà infatti al venditore, mentre il richiedente potrà rimborsare il prestito in comode rate mensili.


Prestito personale

A differenza di quello finalizzato, il prestito personale non è vincolato all'acquisto di un bene o di un servizio specifici. Il richiedente riceverà in questo caso il denaro sul proprio conto corrente e lo potrà spendere come meglio crede.
La somma massima concessa con il prestito personale varia in base all'istituto di credito scelto e alle garanzie offerte, ma solitamente non supera i 60000 euro. Il rimborso andrà effettuato secondo le modalità e le tempistiche stabilite al momento dell'accettazione del contratto.


Prestito immediato

Chi ha bisogno di cifre contenute in tempi rapidi può ricorrere al prestito immediato. A differenza dei prestiti tradizionali, questo permette di ricevere il denaro entro le 24 ore successive alla richiesta.


Prestito del quinto su stipendio o pensione

La cessione del quinto è un tipo di prestito non finalizzato regolamentato dalla legge 180/50 e successive modifiche. Inizialmente destinato solo ai lavoratori dipendenti, è stato successivamente esteso anche ai pensionati. La caratteristica principale di questo tipo di prestito riguarda il fatto che le rate mensili non possano essere superiori al 20% dello stipendio o della pensione; il pagamento delle rate viene inoltre effettuato tramite trattenuta diretta sul cedolino della pensione o sulla busta paga.


Prestito per il consolidamento dei debiti

Chi ha debiti con più creditori può richiedere il prestito di consolidamento il quale consente di saldare immediatamente i debiti pendenti e di trovarsi a dover restituire il denaro a una sola finanziaria.


Prestito vitalizio ipotecario

Chi ha più di 60 anni e un immobile di proprietà può accedere a questo interessante prestito che prevede un'ipoteca sulla casa, ma nessun onere di pagamento mensile. Il prestito dovrà essere saldato solo alla morte del richiedente da parte degli eredi, i quali potranno decidere di far mettere l'immobile in vendita oppure di saldare il debito di tasca propria.


< Articolo precedente Articolo successivo >
{* Smart banner Desktop *} {* Mirror Sticky Desktop *} {* Desktop *}