Mercoledý 18 Maggio13:00:29
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Triathlon, al Challenge Riccione uno straordinario Mattia Ceccarelli è 2° dietro al campione Steger

Fra le donne, la vittoria è andata a Emma Pallant. Terza l'italiana Marta Bernardi

ASCOLTA L'AUDIO
Sport Riccione | 13:38 - 01 Maggio 2022 Il podio maschile Il podio maschile.

Il Challenge Riccione è adrenalina pura. Un evento organizzato grazie alla collaborazione dell'Amministrazione comunale, delle associazioni e Forze dell'ordine che hanno dato vita a un pool di volontari davvero incredibili. Oltre 1350 gli iscritti alla gara regina di questo attesissimo fine settimana romagnolo. Distanza impegnativa e tutta da vivere con 1,9 km swim,  92 km bike e 21,1 km run.
Partenza scaglionata in batterie dalla spiaggia di Riccione dalle 9.30.

Nella gara maschile l'atleta di casa Mattia Ceccarelli impone subito un ottimo ritmo ed esce dalla zona cambio tallonato da Thomas Devis e Florin Salvisberg. Ceccarelli prova a fare la differenza puntando sulla frazione bike e, al primo giro, è davanti di circa un minuto da un dirompente Thomas Steger, Più indietro un gruppetto di inseguitori guidato da Giulio Molinari. La frazione bike finisce con il duo Ceccarelli e Steger appaiati al comando, a qualche decina di secondi Michele Marchelli. L'austriaco Steger, come da pronostico, detta il ritmo nella frazione run fin dal primo giro. Mattia Ceccarelli prova a controllarlo a una decina di secondi di distanza, mentre Florian Salvisberg si mantiene in terza posizione con un distacco di qualche centinaio di metri. Il caloroso pubblico presente in finish line accoglie il vincitore Thomas Steger, che si riconferma il re di Riccione per il secondo anno consecutivo. L'atleta austriaco classe 1992 chiude in 3h37'40'' davanti all'ottimo padrone di casa Mattia Ceccarelli e allo svizzero Florian Salvisberg. 
 

Per la gara rosa sono Emma Pallant e Lucy Byram a dettare il ritmo nei primi minuti di gara. In zona cambio entra Byram seguita da Emma Pallant  e India Lee. Dopo il primo giro di bike la britannica Pallant  inizia a prendere vantaggio, ma alle sue spalle Byram  e Lee non mollano il ritmo. L'ingresso nella zona cambio vede il trio completamente appaiato. E' la frazione run a eleggere la Pallant la nuova regina di Riccione e chiudere in solitaria questa splendida gara in 3h56'50''. 

Completano il podio femminile Lucy Byram e Marta Bernard, protagonista di un'incredibile rimonta nell'ultima parte di gara.
 

PODIO FEMMINILE

Emma Pallant (GBR)  3h56'50''

Lucy Byram (GBR)  4h04'59''

Marta Bernardi (Tri Evolution)  4h05'22''
 

PODIO MASCHILE 

Thomas Steger (AUT)  3h37'40''

Mattia Ceccarelli  (Overcome Asd)  3h39'02''

Florian Salvisberg (SUI)  3h40'14''

ASCOLTA L'AUDIO
< Articolo precedente Articolo successivo >