Sabato 02 Luglio08:33:30
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Sicurezza del territorio, gli interventi della Regione nel riminese

Riguarderanno la sicurezza stradale, la difesa dei versanti in frana e delle sponde fluviali

Attualità Rimini | 15:10 - 01 Marzo 2022 Strada di Soanne, Pennabilli. Foto di repertorio Strada di Soanne, Pennabilli. Foto di repertorio.

218 interventi per un valore di 43,5 milioni di euro. Il presidente Bonaccini firma un decreto con cui la Regione assegna oltre metà delle risorse. L’assessore Priolo: “Una risposta importante alle attese delle comunità locali”. Quasi 24 milioni già utilizzabili per far partire 142 cantieri. Altri 19,8 milioni saranno disponibili appena arriverà il via libera del Dipartimento nazionale di Protezione civile.

Gli interventi riguarderanno la sicurezza di strade comunali e provinciali, il consolidamento dei versanti in frana e le difese delle sponde dei corsi d’acqua, oltre che per accrescere l’efficienza idraulica di fiumi e torrenti: in Emilia-Romagna arriva un nuovo pacchetto di 218 interventi per un valore di 43,5 milioni di euro. Oltre metà delle risorse, 23 milioni 800mila euro, sono già disponibili grazie a un decreto firmato nei giorni scorsi dal presidente della Giunta regionale, Stefano Bonaccini: consentiranno di avviare 142 cantieri da Piacenza a Rimini, finanziati quasi interamente dall’Europa attraverso il Fondo di Solidarietà attivato dopo l’eccezionale ondata di maltempo del novembre 2019, che nel bolognese causò la rotta dell’Idice.

Gli interventi nel riminese saranno sette per un valore di 850mila euro. L’intervento maggiore, da 220mila euro, riguarda il consolidamento dei versanti lungo la strada di collegamento Soanne-Cavedale, in comune di Pennabilli. Altri 200mila saranno investiti tra Poggio Torriana e Verucchio per il completamento di interventi di consolidamento delle sponde nell’ambito del nodo idraulico di Ponte Verucchio, a presidio del ponte sulla Provinciale 14. Sempre a Poggio Torriana si interverrà per consolidare la viabilità Palazzo-Saiano, interessata da una frana (150mila euro). 
A San Leo, 160 mila euro serviranno per consolidare i versanti nel bacino del fosso Campone, con il ripristino delle opere di difesa del suolo; a Maiolo sarà sistemato il muro di sostegno della scarpata stradale interno all’abitato di Santa Maria di Antico (65mila euro); a Casteldelci verrà ripristinata la copertura di un edificio strategico ai fini della protezione civile, sede del Centro operativo comunale (30mila euro), e a Montefiore Conca sarà sistemato il fosso di scolo delle acque meteoriche e dell'attraversamento stradale (25mila). 

< Articolo precedente Articolo successivo >
{* Smart banner Desktop *} {* Mirror Sticky Desktop *} {* Desktop *}