Sabato 02 Luglio07:39:20
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Via Marecchiese, incontro con Valmarecchia Futura a Pennabilli

Prossimi appuntamenti a Verucchio e Novafeltria

Attualità Pennabilli | 10:37 - 25 Febbraio 2022 Un momento dell'incontro Un momento dell'incontro.

Un’altra sala piena per ascoltare le ragioni del Comitato Valmarecchia Futura. Continua il programma di incontro con le comunità interessate ad una soluzione rapida ed efficace che connetta l’alta valle alla costa tramite una Marecchiese che risponda ad una necessità vitale per cittadini e imprese.

Dopo Pietracuta e Casteldelci, giovedì sera l’incontro è avvenuto a Pennabilli. In marzo saranno organizzati a Verucchio e a Novafeltria.

“Abbiamo condiviso i presupposti fondamentali dell’impegno comune – spiega il portavoce Alessio Amantini -  Riscontriamo ovunque coesione e sintonia fra la popolazione e il Comitato sull'agenda di una nuova viabilità più veloce e sicura. È bello percepire il desiderio di partecipare, di mantenere un contatto sistematico con quanto stiamo facendo e la disponibilità ad impegnarsi direttamente. Finalmente la pandemia ci consente un pizzico di libertà nell’organizzare dal vivo i confronti che fin qui sono avvenuti online e tramite i canali digitali. È anche importante verificare che il pensiero che sin qui abbiamo comunicato coincida con quello della gente, stufa di promesse e desiderosa di una nuova viabilità. La quotidianità e i riscontri ottenuti dal questionario a cui hanno aderito poco meno di mille persone sta generando un vero e proprio movimento”.

Anche a Pennabilli sono stati infatti esposti alcuni dei risultati dell’indagine compiuta nelle settimane scorse e i cui contenuti verranno diffusi integralmente al termine del ciclo degli incontri programmati.

“Incontrando la gente – conclude Amantini – emerge la delusione di coloro che hanno aderito al ‘bonus montagna’ della Regione, con risorse per chi si trasferisce in Alta Valle. Le parole del Sindaco di Rimini Sadegholvaad sul tema hanno rincuorato un po’, ma certo servono fatti concreti. La realtà è che chi ha scelto di spostarsi per una migliore qualità della vita, poi paga pesantemente dazio quando deve scendere verso la costa per andare a lavorare. Confidiamo quindi siano state formalizzate le procedure per l’incarico all’Arch. Preger, con l’obiettivo di rendere disponibile quanto richiesto dall’ANAS alla provincia di Rimini entro i tempi annunciati, perché percepiamo una grande rabbia per la situazione che va peggiorando continuamente”.
 

< Articolo precedente Articolo successivo >
{* Smart banner Desktop *} {* Mirror Sticky Desktop *} {* Desktop *}