Mercoledý 30 Novembre22:37:22
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Alta Valmarecchia: al via gli incontri aperti al pubblico per una nuova viabilità

La prima riunione è programmata per giovedì 17 febbraio a Casteldelci

Attualità Casteldelci | 08:14 - 13 Febbraio 2022 Un tratto della Marecchiese Un tratto della Marecchiese.


Di Riccardo Giannini

Partiranno da Casteldelci, giovedì 17 febbraio, gli incontri pubblici organizzati dal comitato Valmarecchia Futura sul tema viabilità. L'appuntamento è fissato per le 20.30 alla palestra comunale in località Giardiniera. "Inizieremo da Casteldelci un insieme di appuntamenti, che si concluderanno a Novafeltria, a fine marzo. Vogliamo incontrare tutti i cittadini per avere un'idea concreta di ciò che la cittadinanza vuole", spiega Alessio Amantini, portavoce del comitato. A Novafeltria saranno inoltre presentati i risultati del sondaggio avviato a fine 2021.

Tra le fila del comitato c'è un moderato ottimismo sull'atteso progetto, che dovrà modificare e migliorare la viabilità sulla strada Marecchiese: "I passi che abbiamo mosso sono positivi. I tempi sono stati lenti, ma andiamo nella direzione voluta", spiega Amantini. Entro luglio dovrebbe ultimarsi uno step fondamentale per le attese modifiche: il completamento dello studio di fattibilità affidato a un esperto, l'architetto Edoardo Preger, chiamato in sostanza ad analizzare l'impatto ambientale di varianti e modifiche al tracciato. "La nostra richiesta principale è la riduzione dei tempi di percorrenza", sottolinea Amantini, che esorta: "Bisogna evitare il ripetersi di errori come accaduto in passato con la circonvallazione di Corpolò, che non ha affatto risolto il problema". Con lo studio di fattibilità ultimato, la palla passerà ai tecnici di Anas, che dovranno, in tempi non eccessivamente lunghi, elaborare un progetto, da sottoporre poi al vaglio dei sindaci. Inizialmente le autorità politiche del territorio avevano auspicato una realizzazione delle modifiche al tracciato attuale della Marecchiese entro tre anni dalla firma del protocollo per il miglioramento della viabilità in Valmarecchia, una firma avvenuta circa un anno fa. "Purtroppo i tempi che noi auspichiamo sono sempre più veloci di quello che saranno realmente, a causa della burocrazia", chiosa Amantini. La pazienza è la virtù dei forti, ma i problemi della viabilità dell'Alta Valle la mettono a dura a prova.

 

< Articolo precedente Articolo successivo >