Sabato 02 Luglio05:15:30
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Calcio D, Rimini-Forlì. Gaburro: 'Galletti in fiducia, derby tosto: si decide sulle fasce'

Tanti gli ex in campo, Andreis in dubbio. 'Lentigione-Ravenna? Meglio il pari chi perde non è out'

ASCOLTA L'AUDIO
Sport Rimini | 14:19 - 11 Febbraio 2022 Marco Gaburro (foto Venturini) Marco Gaburro (foto Venturini).

E' una giornata importante quella di sabato nella lotta al vertice: il Rimini è atteso dal derby del Neri contro il Forlì e si gioca Lentigione-Ravenna.

La sfida del Neri presenta molti ex: da una parte Tonelli, dall'altra Ronchi, Buonocunto, Longobardi e bomber Pera (7 centri) oltre a Pezzi (squalificato) e questo aggiunge ancora più fascino ad una partita insidiosa nonostante il forte divario in classifica (54 punti contro i 25 dei Galletti).

Il tecnico Gaburro lo sa: “E' una squadra il Forlì in salute, reduce da due vittorie ed un pareggio ad Agliana, una squadra in fiducia, che sta bene e che cerca continuità oltre ad avere una rosa di tutto rispetto. In ballo ci sono punti importanti per noi ma anche per loro visto che sono appena sopra la zona playout e quindi ci sarà bisogno di una prestazione all'altezza da parte nostra. E' un momento importante della stagione, i punti contano per quanto riguarda la classifica ma anche sotto l'aspetto psicologico”.

Che avversario si aspetta?

“Il Forlì ha avuto un percorso un po’ interrotto, si è trovato spesso a cambiare riferimenti. Ha pedine che possono trovare il colpo in ogni momento, ad esempio Pera, ma non c’è solo lui. Nelle ultime tre partite ha dato continuità. È una squadra che può spingere bene sugli esterni ma anche difendere.E' una partita che si giocherà molto sulle fasce”.

Si giocherà in contemporanea Lentigione-Ravenna. Che cosa si auspica?

“Premesso che guardo la mia squadra, l’auspicio è un pareggio, meglio avere una corsa a tre che a due. Anche in caso di sconfitta, comunque, la perdente non sarà fuori dai giochi. Noi abbiamo una partita molto delicata, molto pesante, e dunque dobbiamo pensare soprattutto alla nostra. Se va bene possiamo guardare anche l’altro risultato, altrimenti è inutile”.

Quanto alla formazione, in dubbio Andreis: le sue condizioni saranno valutate nella immediata vigilia. Se non dovesse farcela, dentro un under (Pari) o un over (Tonelli). In quest'ultimo caso l'under andrebbe schierato in difesa (Pietrangeli).

ASCOLTA L'AUDIO
< Articolo precedente Articolo successivo >
{* Smart banner Desktop *} {* Mirror Sticky Desktop *} {* Desktop *}