Mercoledý 30 Novembre20:52:25
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Coriano, inaugurata la piazzetta dedicata ai martiri delle Foibe

Il sindaco Spinelli: "non siano mai dimenticati i tanti italiani massacrati nelle fosse dal regime comunista di Tito"

Attualità Coriano | 13:23 - 10 Febbraio 2022 Svelamento della targa Svelamento della targa.


E' stata intitolata ai martiri delle foibe la piazzetta di via Pedrelli. La cerimonia pubblica si è tenuta a Coriano questa mattina (giovedì 10 febbraio) alla presenza del sindaco Domenica Spinelli, della giunta, del presidente del Consiglio comunale Primiano Rosa e dei consiglieri comunali. Invitati anche i rappresentanti delle forze politiche ed istituzionali cittadine oltre alle forze dell'ordine e alle componenti di Protezione Civile (i volontari della Gaiofana Pronto Intervento e le Guardie Ecologiche). Presente anche la IB dell'Istituto Comprensivo di Coriano.

Il vicesindaco Ugolini ha aperto la cerimonia introducendo il sindaco Spinelli e dandole la bentornata dopo un periodo di assenza per motivi di salute.   Proprio la Spinelli ha ricordato l'impegno di Coriano nella battaglia contro le violenze ed i crimini di ogni genere. "Abbiamo voluto testimoniare con un atto concreto come l'intitolazione di una piazza il nostro pensiero nel Giorno del Ricordo – ha detto il primo cittadino corianese – perché non siano mai dimenticati i tanti italiani massacrati nelle fosse dal regime comunista di Tito. Ringrazio tutti i presenti, sono felice di vedere gli studenti delle nostre scuole perché è giusto che loro conoscano tutto delle tragedie passate e non solo una parte. Abbiamo voluto arricchire questa cerimonia con una poesia perché tutti possano raccogliersi e pregare in questo giorno che ci riporta indietro nel tempo tragicamente segnato dalla storia".

E' stata poi la volta di Daniele Dainelli dei Fratelli di Taglia che ha declamato la poesia scelta per l'occasione prima dello scoprimento della targa a cui è seguita la benedizione impartita dal parroco don Fiorenzo. A tutti gli studenti e ai presenti è stata donata una pergamena della poesia.



 

< Articolo precedente Articolo successivo >