Domenica 04 Dicembre19:32:35
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Come il mondo dei giochi è cambiato con il boom di internet

La tecnologia mobile negli ultimi anni ha rivoluzionato il mondo del gaming

Attualità Nazionale | 13:11 - 09 Febbraio 2022 Come il mondo dei giochi è cambiato con il boom di internet

L'industria dei videogiochi è uno degli ambienti che internet ha modificato completamente. ll boom della tecnologia mobile negli ultimi anni ha rivoluzionato il mondo del gaming e ha aperto le porte a una nuova generazione di giocatori.
 

Le origini del multiplayer
 

Durante la fine degli anni '70, alcune catene di ristoranti negli Stati Uniti hanno iniziato a installare videogiochi arcade. I giocatori potevano registrare i punteggi migliori con le loro iniziali ed erano determinati a rimanere in cima alla lista. In questo periodo si poteva gareggiare sullo stesso schermo. I progressi tecnologici, come l'invenzione di Intel, il primo microprocessore al mondo, hanno portato alla creazione di giochi come Gun Fight nel 1975, il primo esempio di sparatutto in multiplayer.
 

L’arrivo delle reti LAN
 

I personal computer come il Macintosh e alcune console come l'Atari ST consentivano agli utenti di connettere i propri dispositivi con altri giocatori già alla fine degli anni '80. La vera rivoluzione nei giochi è però arrivata quando le reti LAN, e successivamente Internet, hanno aperto le porte al gioco in multiplayer.
 

I giochi su rete decollarono davvero con l'uscita di Pathway to Darkness nel 1993 e la nascita del cosiddetto "LAN Party". I giochi in LAN sono diventati più popolari con l'uscita di Marathon su Macintosh nel 1994 e soprattutto dopo l’arrivo dello sparatutto multiplayer in prima persona Quake nel 1996. A questo punto, il rilascio di Windows 95 e delle schede Ethernet ha espanso ulteriormente la popolarità dei giochi LAN. Questa tipologia di giochi ha permesso ai videogiocatori di competere e interagire da diversi computer. Il 30 aprile 1993, il CERN ha reso il software World Wide Web di dominio pubblico.
 

Il passaggio al gioco online su console
 

William von Meister ha presentato l'innovativa tecnologia di trasferimento modem per l'Atari 2600 nel 1982. Il nuovo dispositivo, il CVC GameLine, consentiva agli utenti di scaricare software e giochi utilizzando la loro connessione telefonica fissa e una cartuccia che poteva essere collegata alla console Atari.
 

Nel 1995 Nintendo ha rilasciato Satellaview, una periferica modem satellitare per la console Super Famicom di Nintendo, rilasciata solo in Giappone. La tecnologia consentiva agli utenti di scaricare giochi, notizie e suggerimenti direttamente sulla propria console utilizzando il satellite.
 

L'accesso a Internet all'inizio del nuovo millennio.
 

Nel 2000, Sega Dreamcast fu la prima console al mondo predisposta per Internet. Nonostante il suo fallimento, Dreamcast ha aperto la strada alla successiva generazione di console, come l’Xbox, rilasciata a metà degli anni 2000. I nuovi produttori hanno imparato e migliorato il focus net-centrico del Dreamcast, rendendo le funzionalità online una parte integrante dell'industria dei videogiochi.
 

L'uscita di Runescape nel 2001 è stata una svolta. Il sistema MMORPG consentiva a milioni di giocatori in tutto il mondo di giocare, interagire e comunicare con altri videogiocatori sulla stessa piattaforma.
 

L'era moderna del gioco e il movimento verso le app
 

Da quando gli smartphone e gli app store sono entrati nel mercato nel 2007, i giochi hanno subito un'altra rapida evoluzione che ha cambiato non solo il modo in cui le persone giocano, ma ha anche portato i videogiochi nella cultura pop in un modo mai visto prima. I rapidi sviluppi della tecnologia mobile nell'ultimo decennio hanno creato un'esplosione di giochi virtuali come quelli di Starcasinò.
 

L'industria dei giochi era precedentemente monopolizzata da una manciata di aziende, ma negli ultimi anni, industrie come Apple e Google si sono fatte strada nelle classifiche in virtù delle vendite di giochi dai loro app store. I giochi mainstream più complessi, come Clash of Clans per Android o League of Legends per PC, collegano milioni di giocatori in tutto il mondo.
 

< Articolo precedente Articolo successivo >