Mercoledý 29 Giugno06:15:52
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Calcio RSM: pari tra Tre Fiori e La Fiorita e il Tre Penne ringrazia

Successo del Faetano, il Murata beffato nel recupero. La squadra di Ceci batte il Cailungo 2-1

Sport Repubblica San Marino | 21:07 - 05 Febbraio 2022 Calcio RSM: pari tra Tre Fiori e La Fiorita e il Tre Penne ringrazia

Tre Fiori-La Fiorita doveva essere la partita-verità per determinare chi, dopo metà degli incontri di regular season disputati, avrebbe avanzato la propria candidatura a prima alternativa al Tre Penne. In realtà, gli esiti dell’anticipo della diciannovesima giornata sono andati tutti a favore della capolista, che batte il Cailungo e – complice il pareggio ricco di reti a Montecchio – torna a +9 sulla coppia di inseguitrici. Vero è che il Tre Penne ha disputato una partita in più, ma il vantaggio è consistente. Quello sul quinto posto, per ragionare in termini di accesso diretto ai play-off, oggi è di diciotto punti nei confronti di squadre che devono recuperare due incontri rispetto ai Biancoazzurri di Città.

Ceci doveva far fronte alle assenze di Ceccaroli e Badalassi, espulsi nel derby col Murata della settimana scorsa. A sostituire lui, assente per indisponibilità, è Bertoni – vista la concomitante squalifica del vice Protti. In mancanza degli attaccanti, Chiurato compreso, è un difensore a farne le veci: Davide Cesarini sceglie la partita ideale per siglare il primo gol in campionato, sbloccando la sfida di Fiorentino poco dopo la mezz’ora. Minimo vantaggio che il Tre Penne conferma all’intervallo e raddoppia in avvio di ripresa: merito stavolta di Nicola Gai, che mette a segno il gol della vittoria al 50’. È infatti risultato determinante il 2-0 a cura del trequartista, visto che a dieci dal termine Urbinati accorcia per il Cailungo. Il suo quarto acuto nel torneo non frutta altro che dieci minuti abbondanti di speranza disattesa: al triplice fischio, il risultato finale premia la capolista.

Come detto, perdono terreno sia La Fiorita che Tre Fiori, interessate dallo scontro diretto di Montecchio. Incontro che si sviluppa sui canoni di rendimento stagionale della squadra di Sperindio: tanti gol, fatti e subiti. Finisce infatti 3-3, a dispetto dei soli otto gol concessi da La Fiorita e compagni nelle 13 uscite precedenti. A sbloccare il risultato è Bojan Gjurchinoski, che al quarto d’ora porta in vantaggio il Tre Fiori con la sua decima esultanza in campionato. La risposta dei vicecampioni di San Marino è affidata a Loiodice, che agguanta il pareggio nel corso del 38’. Il Tre Fiori accusa il colpo, incassando il sorpasso appena due minuti più tardi, a cura di Danilo Rinaldi. Il capitano de La Fiorita è protagonista anche attorno all’ora di gioco, quando la sua doppietta porta gli uomini di Lasagni sul parziale di 3-1 che sembra una vera ipoteca sul successo.

Il Tre Fiori resta però in partita fino alla fine ed il pari grado di Rinaldi riapre il discorso: Davide Simoncini, da attaccante aggiunto, arriva coi tempi giusti sul traversone di Cuzzilla e con una precisa zuccata pesca l’incrocio dei pali alla destra di Vivan che davvero non può arrivarci. Prima della fine, la girandola dei cambi premia Sperindio: Dolcini è decisivo nell’azione che porta alla zampata di De Lucia, autore del definitivo 3-3 a circa 200 secondi dal 90’.

Non sbaglia il Faetano, chiamato ad affrontare il Cosmos a Domagnano. Partita in equilibrio fino all’ultimo momento, quando a levare le braccia al cielo è il Faetano. Gli uomini di Girolomoni si fanno bastare il secondo gol stagionale di Soumah, che lo stesso tecnico gialloblù aveva messo in campo da poco meno di un quarto d’ora. Terzo clean-sheet nelle ultime cinque uscite per il Faetano, due su due per Marino – estremo difensore tesserato nella finestra di gennaio. Il Faetano sale a quota 19 punti in classifica, portando a 12 le lunghezze di vantaggio sul terzultimo posto – quota che la Juvenes-Dogana si augura di riportare domani sotto la doppia cifra.

Decisamente doveva essere quello di Montecchio il campo delle goleade: anche l’incontro delle 18:00 tra Murata e Fiorentino, infatti, è stato caratterizzato da tante reti. Cinque per l’esattezza, la cui sequenza non è adatta ai deboli di cuore. A rompere indugi ed equilibrio è Ben Kacem, che sfrutta a dovere un errore nel giro-palla avversario per freddare Benedettini dopo una decina di minuti. Rossoblù vicini al raddoppio in chiusura di frazione con il suo bomber, che calcia al volo di poco fuori un suggerimento del connazionale Abouzziane.

Il marocchino è protagonista anche dell’azione che porta al raddoppio di Castellazzi: la punta centrale, da vero opportunista, approfitta di un pallone impennatosi dopo una deviazione che Benedettini non riesce ad allontanare ed appoggia in rete di testa. Corre il minuto 79 e per il Fiorentino, il più sembra fatto.

Mai dare il Murata per spacciato, come ha imparato a proprie spese recentemente anche il Tre Penne. In cinque minuti, infatti, gli uomini di Fabbri la riaprono e riprendono: Comuniello è lesto nel tradurre in rete un pallone vagante in area all’82’, per poi conquistare – cinque minuti dopo – il rigore del 2-2, trasformato con freddezza da Cangini. In una partita di colpi di scena, non poteva mancare il colpo di scena: la punizione di Ben Kacem trova la risposta non definitiva di Benedettini, tutt’altro che aiutato da compagni sulla ribattuta. Ringrazia Abouzziane, che sigla il gol-vittoria a tempo scaduto. Il Fiorentino sale così a quota 16,  aumentando il vantaggio rispetto alle formazioni ad oggi escluse dal Turno Preliminare dei play-off.

Tra le quali figura attualmente la Juvenes-Dogana: i ragazzi di Amati incroceranno il Pennarossa a Montecchio, in un incontro dalla grande importanza per entrambe – visti anche gli sviluppi negli anticipi. Il club di Serravalle deve mettere in cascina punti per cercare di riportarsi a ridosso del dodicesimo posto. Di contro, il Pennarossa vuole porre termine al suo digiuno di vittorie per tornare ad avvicinare la zona play-off.

Che oggi è rappresentata dalla Virtus: Sorrentino e compagni affrontano domani il Domagnano, rigenerato dalla vittoria sul Fiorentino, attesa da mesi. I Neroverdi con un successo si porterebbero a -2 dal secondo posto, imponendo un ritmo di alto profilo alle squadre in corsa per l’accesso diretto ai play-off. Complice la sosta forzata della Folgore, la Libertas si trova nella necessità di centrare una vittoria che possa mantenerne inalterate le ambizioni. Attenzione però al derby col San Giovanni: imbattuti negli ultimi cinque turni, i ragazzi di Tognacci debuttano domani dopo la sosta e sono intenzionati a confermare quanto di buono fatto finora.

I TABELLINI

Cailungo - Tre Penne 1-2

CAILUNGO

Gallinetta, Ricci, Iuzzolino (dal 69’ Censoni), Grieco, Quaranta (dal 76’ M. Cecchetti), Ferrari, Senja (dal 69’ Conti), Vagnini (dal 46’ L. Cecchetti), Urbinati, Santucci, Benedetti (dal 62’ A. Muccioli)

A disposizione: La Monaca, Marinaro

Allenatore: Cristian Protti

TRE PENNE

Migani, Cesarini (dal 75’ Cibelli), Cauterucci, Battistini (dall’88’ Zonzini), Lombardi, Genestreti, Sartori, Righini, P. Semprini (dal 69’ Pieri), Gai, Vandi

A disposizione: Zambetti, Casadei, Zafferani, M. Semprini

Allenatore: Claudio Bertoni (Ceci indisponibile, Protti squalificato)

Arbitro: Raffaele Delvecchio

Assistenti: Salvatore Tuttifrutti e Fabrizio Morisco

Quarto ufficiale: Andrea Piccoli

Marcatori: 32’ Cesarini, 50’ Gai, 80’ Urbinati

Ammoniti: Ricci, Urbinati, Quaranta, Pieri, Righini.

Tre Fiori - La Fiorita 3-3

TRE FIORI

A. Simoncini, D’Addario, D. Simoncini, De Lucia, Grani (dal 55’ Rossi), Pracucci (dal 55’ Censoni), Adami Martins (dal 75’ Dolcini), De Falco, Cuzzilla, Gjurchinoski, Lentini (dal 75’ Ciccione)

A disposizione: Castagnoli, Astolfi, Della Valle

Allenatore: Floriano Sperindio

LA FIORITA

Vivan, Gasperoni, Di Maio, Brighi, Grandoni, Loiodice, Errico (dal 66’ Lunadei), Amati (dal 75’ Bonifazi), Rinaldi, Zafferani (dal 66’ Pancotti), Gregori (dal 53’ Zulli)

A disposizione: Venturini, Sanchez, Santi

Allenatore: Oscar Lasagni

Arbitro: Marco Avoni

Assistenti: Gianmarco Ercolani ed Ernesto Cristiano

Quarto ufficiale: Mattia Andruccioli

Marcatori: 14’ Gjurchinoski, 38’ Loiodice, 40’ 58’ Rinaldi, 79’ D. Simoncini, 87’ De Lucia

Ammoniti: Di Maio, D. Simoncini, De Falco, Lentini, Amati, Cuzzilla

Faetano - Cosmos 1-0

FAETANO

Marino, Federico, Romagna, Tomassoni, Pini (dal 65’ Kalemi), Fall, Palazzi, Giardi, Tamburini (dal 74’ Igbin), Russo (dal 52’ Soumah), Magno

A disposizione: Rossi, Fatica, Barretta, Dominella

Allenatore: Danilo Girolomoni
COSMOS

Gregori, Zafferani (dal 74’ Valentini), Comanducci, Sartini, Solazzo (dal 71’ Nanni), Zaghini (dal 46’ Venerucci), Braghiroli, Gjorretaj, Ura, Neri (dal 54’ Donati), Stella

A disposizione: Batori, Cervellini, Pari

Allenatore: Massimo Gori

Arbitro: Davide Borriello

Assistenti: Alfonso Giannotti e Laura Cordani

Quarto ufficiale: Nicola Villa

Marcatori: 66’ Soumah

Ammoniti: Zaghini, Solazzo, Palazzi, Stella, Comanducci

 

< Articolo precedente Articolo successivo >
{* Smart banner Desktop *} {* Mirror Sticky Desktop *} {* Desktop *}