Domenica 04 Dicembre21:13:00
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Saldi invernali flop, la colpa è "un lockdown mascherato". Commercianti preoccupati

Federmoda Confcommercio Rimini: "Dal 1 febbraio con il green pass volume d'affari calerà"

Attualità Rimini | 15:47 - 27 Gennaio 2022 Foto di repertorio Foto di repertorio.

Segnali negativi a 20 giorni dall'inizio dei saldi. Federmoda Confcommercio Rimini traccia un bilancio non lusinghiero, riportando la preoccupazione dei propri affiliati: oltre la metà dei commercianti ha registrato un sensibile calo con picchi del 40% rispetto al 2021, un anno non particolarmente brillante. Dal 1 febbraio, con il Green Pass obbligatorio nei negozi, si prevede un'ulteriore riduzione del volume d'affari. Gianmaria Zanzini, presidente di Federmoda Confcommercio Rimini, parla di "lockdown mascherato" e di saldi che si stanno dimostrando "un flop". "Contagi, quarantene e limitazioni lasciano a casa tantissime persone e in giro a fare shopping c’è davvero poca gente. Se al calo delle vendite aggiungiamo l’aumento dei prezzi di bollette e materie prime e un sistema di approvvigionamento delle merci quasi bloccato, si capisce bene che la situazione per le piccole imprese è insostenibile", evidenzia Zanzini, che ribadisce le richieste al governo: misure strutturali, ancor prima dei ristori. Nel dettaglio "una revisione o l’abolizione degli ISA, il credito d’imposta sulla merce del magazzino, una pianificazione commerciale sul piano locale a tutela delle identità cittadine e del made in Italy, una regolamentazione di outlet e temporary store".



 

< Articolo precedente Articolo successivo >