Mercoledý 18 Maggio11:43:05
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Covid: Bonaccini chiede regole più semplici per la scuola

"Non penalizziamo studenti e famiglia", commenta il presidente della giunta regionale

Attualità Emilia Romagna | 15:28 - 26 Gennaio 2022 Stefano Bonaccini Stefano Bonaccini.

Regole più semplici a scuola, non penalizziamo studenti e famiglia. Lo chiede Stefano Bonaccini, presidente dell'Emilia-Romagna, riassumendo in un post su Facebook le proposte della Regione, già avanzate ieri, "in linea con molte di quelle che la Conferenza delle Regioni ha presentate al Governo. Ci auguriamo siano accolte", scrive Bonaccini. La parola d'ordine è semplificare le regole e i protocolli in particolare nella scuola. "Non ha senso - scrive il presidente - che ragazzi vaccinati, non contagiati, siano costretti alla didattica a distanza. Quarantene e isolamenti non possono essere più rigidi di quanto previsto per gli adulti, vanno uniformati per garantire un diritto sacrosanto come quello all'istruzione". Si chiede anche di installare in ogni classe sanificatori d'aria e di calmierare il prezzo dei tamponi a 8 euro anche per la popolazione 5-11 anni. Spingere infine sulle Vaccinazioni a scuola con "la possibilità di vaccinare all'interno degli istituti scolastici, in accordo con i dirigenti e l'Ufficio scolastico regionale". La regione pensa inoltre di estendere la possibilità di autotest anche ai minori di 5 anni. 

 

< Articolo precedente Articolo successivo >