Luned́ 28 Novembre20:32:25
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Sport vietato ai giovani senza super Green Pass: società in protesta

Protesta appoggiata dal consigliere regionale Montevecchi: "discriminazioni"

Attualità Rimini | 13:14 - 25 Gennaio 2022 Foto di repertorio Foto di repertorio.


"Davanti alle discriminazioni non si può mai tacere", esordisce così il consigliere regionale della Lega Matteo Montevecchi in un post pubblicato sui social, dove continua argomentando: "Una grossa fetta di giovanissimi è costretta ad abbandonare l'attività sportiva a causa del Super Green Pass. Molte polisportive sul territorio stanno lanciando moniti per chiedere di mettere fine a questa situazione sempre più assurda. Siamo giunti alla libertà a tempo, alla libertà subordinata perfino per allenarsi e fare del sano sport per tutti coloro che hanno più di 12 anni".

"Sarebbe ora di ammettere che non vi è nulla di sanitario in queste misure, a maggior ragione se parliamo dei giovanissimi, coloro che statisticamente rischiano meno in assoluto con il Covid"
, aggiunge Montevecchi, che prosegue: "In Italia siamo riusciti a fare peggio rispetto a qualsiasi altro paese. Rischiare di compromettere il benessere psico-fisico degli adolescenti è l'apice della follia. Non potete togliere lo sport a questi giovani, non potete negare loro questa opportunità per la loro crescita e salute".

Montevecchi ribadisce il suo sostegno alle polisportive e società del territorio che chiedono la rimozione della misura, che, attacca, "ha il solo scopo di penalizzare, discriminare i ragazzi, nonché di instillare nella mentalità comune una nuova idea di società e di libertà, diversa da quella in cui credo ancora e che voglio difendere".

 

< Articolo precedente Articolo successivo >