Mercoledý 18 Maggio11:38:00
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Caro bollette luce, 6000 euro di spesa in più in media a negozio

Lo spiega Gianni Indino della confcommercio Rimini che chiede interventi al governo

Attualità Rimini | 15:52 - 18 Gennaio 2022 Gianni Indino presidente di Confcommercio Rimini Gianni Indino presidente di Confcommercio Rimini.

Il presidente di Confcommercio Rimini Gianni Indino si unisce nuovamente al coro d'allarme per il caro bollette, qualche giorno dopo un precedente intervento a mezzo stampa, parlando di un "incremento spropositato" che rischia di vanificare lo spiraglio di ripresa e di mettere definitivamente in crisi le imprese. Secondo un'analisi nazionale di Confcommercio, il primo trimestre 2022 registra incrementi di luce e gas del 42%. Così, per un negozio, la bolletta elettrica rincara da 19.000 a 25.000 euro (+6000 euro). Indino chiede da subito misure strutturali, da parte del governo, contro il caro energia: "Che sia la tassazione degli extra profitti dei colossi dell’energia o l’accantonamento delle scorte strategiche di gas da vendere alle imprese a prezzo calmierato, o qualsiasi altra soluzione, bisogna agire in fretta". Nel contempo Confcommercio Rimini ha attivato uno sportello di consulenza energetica: "lo abbiamo ritenuto fondamentale in un momento come questo in cui gli imprenditori sono sotto il tiro incrociato del caro-bollette, in particolar modo quelle energetiche legate agli approvvigionamenti di luce e gas". In più Confcommercio, a livello nazionale, ha avviato l'iniziativa Imprendigreen, per diffondere in modo capillare comportamenti sempre più green che possano rappresentare anche un’opportunità di sviluppo per le imprese stesse: "Il riconoscimento dei comportamenti ambientalmente virtuosi avverrà attraverso l’assegnazione di un marchio rilasciato all’impresa che avrà raggiunto un punteggio sulla base dei più autorevoli standard di riferimento", spiega Indino, che aggiunge: "questi temi sono importantissimi non solo per il futuro, ma anche per il presente delle imprese".

 

< Articolo precedente Articolo successivo >