Martedý 09 Agosto11:21:48
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Donati ventimila euro all’Istituto Oncologico Romagnolo

La cifra sarà utilizzata per sostenere un progetto di ricerca per implementare strategie contro il Covid19

Attualità Forlì | 14:42 - 17 Gennaio 2022 Donazione alli IOR Donazione alli IOR.

Con una cerimonia, tenutasi oggi, luned’ 17 gennaio, è stata ufficializzata la donazione di 20.000 € da parte di Formula Servizi all’Istituto Oncologico Romagnolo – IOR , alla presenza di una delegazione di lavoratori della cooperativa, tra i quali Annamria Castellucci, coordinatrice di zona per la cooperativa. In rappresentanza della Direzione di Formula Servizi inoltre, sono intervenuti Antonella Conti, Silvia Godoli e Massimiliano Mazzotti, rispettivamente presidente, vicepresodente e direttore generale. Per lo Ior, Fabrizio Miserocchi (direttore generale IOR) e Giorgio Martelli (direttore generale IRST IRCCS), oltre al coordinatore del team di ricerca dott. Massimiliano Mazza.

La donazione della cooperativa Formula Servizi sarà indirizzata da IOR a sostenere un innovativo progetto di ricerca indipendente dell’IRST “Dino Amadori” IRCCS per la messa a punto di una strategia di contrasto al Covid19. Lo studio, cui principal investigator è il Dott. Massimiliano Mazza (dirigente ricercatore afferente alla SC Immunoterapia, Tumori rari e Centro Risorse Biologiche IRST IRCCS diretta dalla Dott. Luana Calabrò), è in avvio e vedrà il coinvolgimento di altri importanti enti italiani. Fin da inizio pandemia IRST è, infatti, impegnato nella comprensione e nella messa in campo di strumenti di contrasto al Covid19, un virus estremamente pericoloso soprattutto per le persone fragili e immunocompromesse come lo sono i pazienti oncologici ed ematologici.
 

“Finanziare la ricerca è il miglior modo per praticare Responsabilità Sociale d’Impresa. Abbiamo con piacere contribuito a rendere possibile progetti come questo proposto da IRST e IOR, le nostre eccellenze locali di cui andiamo molto fieri, perché consapevoli che tali attività produrranno nuova conoscenza scientifica e opportunità di cura per tutti noi, primi tra tutti i soggetti più fragili” spiega Antonella Conti. 
 

“Al di là della spaccatura presente all’interno della società e dell’opinione pubblica a riguardo, ritengo che mai come in questo periodo la ricerca scientifica si sia dimostrata fondamentale, ottenendo risultati incredibili in risposta ad una pandemia senza precedenti in un lasso di tempo brevissimo. D’altronde i miglioramenti ottenuti in questi ultimi anni in termini di aumento di guarigione e sopravvivenza per la maggior parte dei tumori sono talmente lampanti che non possiamo non continuare a sostenere sempre più convintamente il lavoro svolto all’interno dei laboratori: la raccolta delle iniziative che lo IOR ha portato avanti nel periodo natalizio andranno infatti tutte a questo scopo. Ci fa molto piacere che un’azienda come Formula Servizi dimostri concretamente di essere al nostro fianco in questa battaglia e abbia deciso di investire in Romagna, in un centro d’eccellenza come l’IRST, per uno studio che speriamo rappresenti un ulteriore passo in avanti per la conclusione dell’emergenza sanitaria e il ritorno alla normalità“ aggiunge Fabrizio Miserocchi.
 

“Siamo grati a Formula Servizi e IOR e a per questa ennesima dimostrazione di vicinanza e fiducia nella nostra ricerca oncologica. Il Covid19 rappresenta una sfida per tutta la comunità medico-scientifica e il nostro impegno è quello di contribuire il più possibile per il successo di questa battaglia. Queste donazioni hanno, poi, un doppio valore perché sostengono un progetto indipendente e spontaneo, ideato in IRST e sostenuto totalmente da IRST” conclude Giorgio Martelli.

< Articolo precedente Articolo successivo >