Mercoledì 19 Gennaio00:39:57
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Teatro, a Coriano la stagione riparte con 'L'avvelenatrice'

In scena Maria Paiano con un testo di Éric-Emmanuel Schmitt, sabato 15 gennaio

Eventi Coriano | 11:26 - 13 Gennaio 2022 Maria Paiato - foto Giacomo Brini Maria Paiato - foto Giacomo Brini.

Prosegue la seconda parte di stagione teatrale a Coriano e a salire sul palcoscenico del Teatro CorTe di Coriano sarà Maria Paiato sabato 15 gennaio 2022 (ore 21,15) che porterà in scena L'avvelenatrice di Éric-Emmanuel Schmitt.

Lo spettacolo

«Attenti, c'è l'avvelenatrice!». Il gruppetto si bloccò di colpo, come una mano che si chiude. Tutti i bambini, trattenendo il respiro per spaventarsi ancora di più, corsero a nascondersi in fondo al lavatoio, sotto il ripiano in pietra, in un angolo fresco e ombroso da cui potevano vedere senza essere visti". È l'incipit del racconto "L'avvelenatrice" dello scrittore franco-belga Éric-Emmanuel Schmitt, tratto dalla raccolta "Concerto in memoria di un angelo", vincitore del premio letterario francese Prix Goncourt. È la storia di una diabolica donna, Marie Maurestier, ormai settantenne, dalla nomea di assassina, per aver avvelenato tre mariti benestanti vent'anni orsono. La Giustizia si è dovuta arrendere e Marie passa la sua vita ostentando spavalderia nella piccola comunità di Saint Sorlin en Bugey, fino a quando, invaghita ossessivamente del giovane Gabriel, nuovo prete del paese, si risveglia la sua energia vivificatrice. Decisa a raggiungere l'obiettivo, costruisce una trappola, giocando da vera maestra le armi dell'affabulazione e stringe d'assedio l'incauto prete con la lentezza, la pazienza e la concentrazione di un velenosissimo ragno.

< Articolo precedente Articolo successivo >