Mercoledý 26 Gennaio18:37:51
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Utilizzo e funzionalità del toner: ecco la guida

Questo strumento è completamente differente alle cartucce per le stampanti

Attualità Nazionale | 08:35 - 14 Gennaio 2022 Una fotocopiatrice, immagine di repertorio Una fotocopiatrice, immagine di repertorio.

Il toner, molto spesso, viene visto come strumento simile alle classiche cartucce per le stampanti ma, al contrario di quanto si possa immaginare, questo strumento è completamente differente.
 

Scopriamo ora tutti gli aspetti che contraddistinguono questo articolo affinché tu, in fase di scelta, possa capire cosa serve per il tuo strumento e quale toner per la stampante scegliere affinché la stampa possa avvenire con grande qualità.
 

A cosa serve il toner
 

Il toner è lo strumento chiave delle stampanti che sfruttano il sistema di stampa a laser, quindi che non usano il classico inchiostro per effettuare la copia o la realizzazione di un documento.
 

In questo caso, all'interno del toner sono presenti delle polveri, che prendono il nome di polimeri, e materiali plastici: i primi servono per dare la giusta tonalità a quel documento che viene stampato, mentre i secondi servono per dare una qualità migliore alla stampa stessa, rendendo quindi quel documento perfetto e duraturo nel tempo.
 

Come potrai immaginare, i residui in plastica non sono di grandi dimensioni, in quanto questi devono essere sciolti affinché la stampa possa avvenire correttamente, senza rischiare di compiere errori di ogni genere che potrebbero avere delle cattive ripercussioni sul lavoro di stampa svolto.
 

Come avviene la stampa con il toner
 

La stampa con il toner avviene mediante un processo elettrico e, grazie all'utilizzo del laser che colpisce il tamburo della stampante, generano delle zone elettriche neutre che devono essere riempite appunto con la stampa stessa.
 

Ecco, quindi, che quando viene inviato un file alla stampante laser, questa lo memorizza e lo riproduce con una carica elettrica, lasciando le diverse aree che devono essere coperte dai polimeri e dai materiali plastici completamente libera da campi elettrici.
 

In questo modo è quindi possibile fare in modo che i materiali plastici e i polimeri vengano sciolti, quindi trasferiti sul foglio nelle apposite zone indicate dalla stampante.
 

Se tocchi un foglio stampato in questo modo, infatti, noterai che questo è leggermente caldo: questo proprio per l'azione esercitata dal laser della stampante e quindi dalle temperature elevate che permettono effettivamente di rendere il toner utile e allo stesso tempo in grado di generare una buona stampa senza riscontrare delle eventuali problematiche.
 

Grazie a tutta questa procedura è possibile notare come la stampa che avviene mediante questa tecnologia tende a essere migliore sotto diversi punti di vista.
 

Perché il toner è migliore delle cartucce classiche
 

Il toner, che deve essere scelto prendendo in considerazione la compatibilità della stampante con quel modello in questione, tende a essere maggiormente rapido ed economico rispetto alle classiche cartucce.
 

Inoltre, è anche possibile notare come tutte quelle imprecisioni, che spesso si palesano una volta che l'inchiostro classico viene utilizzato dalla stampante, siano totalmente assenti.
 

La stampante laser che usa il toner per la realizzazione della copia, infatti, tende a essere poco più lenta rispetto alla classica stampante, quindi si ha l'occasione di conseguire un grado di precisione maggiore, evitando che si possano palesare dei difetti o le classiche sbavature che rendono la stampa stessa molto meno piacevole da vedere rispetto a quanto si possa immaginare.
 

Ecco, dunque, quali sono gli utilizzi del toner e soprattutto quali sono i diversi vantaggi che si possono ottenere grazie a questo sistema di stampa.
 

< Articolo precedente Articolo successivo >