Marted́ 25 Gennaio02:34:25
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Economia: 5 curiosità che non tutti conoscono sulle criptovalute

Sono ormai un enorme quantità le criptovalute nate negli ultimi anni

Attualità Nazionale | 17:12 - 27 Dicembre 2021 Criptovalute Criptovalute.

Da realtà finanziaria indipendente a vero e proprio fenomeno di costume, questo è il percorso che ha portato le criptovalute a essere ciò che sono ora. E con un futuro ancora tutto da scrivere e una crescita che sembra esponenziale, è abbastanza sorprendente appurare come intorno a questo settore così rilevante nella quotidianità di ognuno ci siano tuttora degli aspetti che ben poche persone conoscono. Ma vediamo 5 curiosità che non tutti conoscono.
 

Una pizza davvero costosa!
 

Siamo nel 2009 e le valute digitali si trovano ancora in un limbo sospeso tra teoria e pratica e certamente non erano conosciute presso il grande pubblico, tuttavia proprio allora cominciò a fare la comparsa una valuta che avrebbe poi sconvolto letteralmente il settore finanziario, i Bitcoin.
 

Lo sviluppatore Laszlo Hanyecz per dimostrare al mondo che con questa nuova realtà finanziaria di nome Bitcoin, guardata con sospetto, fosse davvero possibile acquistare beni e/o servizi, decise di ordinare da una pizzeria 2 pizze del valore di 15 dollari ciascuna pagandole però in Bitcoin. Per quelle 2 pizze Laszlo spese la bellezza di 10.000 Bitcoin, una cifra che se rapportata al cambio attuale equivarrebbe a centinaia di milioni di Euro!
 

Il 20% delle criptovalute è definitivamente perso
 

Secondo la nota società operante nel settore crittografico Chainalysis, circa il 20% delle valute digitali è andato perduto per sempre o è attualmente archiviato in wallet inaccessibili a causa dell’irreperibilità della chiave privata.
 

Tutte le criptovalute, infatti, al momento del loro acquisto sono accompagnate da due chiavi, una pubblica e una privata. La prima può essere considerata come una sorta di IBAN tramite cui inviare o ricevere fondi, la seconda, invece, è più affine a una password.
 

Come ricordano anche da Bitcoin Profit, data la natura strettamente decentralizzata e crittografata delle valute digitali, non esiste un ente centrale a cui rivolgersi o una funzione del tipo "password dimenticata", se si perde la chiave privata tutti i propri fondi rimarranno per sempre inaccessibili.
 

Libertà di creazione
 

A dispetto di quanto comunemente si pensi, la creazione di una nuova criptovaluta può essere effettuata letteralmente da chiunque, persino se non in possesso di chissà quali competenze nel campo informatico o finanziario.
 

A causa della loro capillare diffusione, infatti, sono sempre più diffuse le piattaforme che consentono agli utenti di creare una loro criptovaluta in modalità del tutto autonoma, ricordandosi però che ogni nuova valuta digitale necessita di una propria blockchain di riferimento, mentre un semplice token può anche basarsi su una blockchain preesistente.
 

Valore di mercato
 

Quando si sente parlare dell’importanza delle criptovalute è relativamente facile pensare solamente all’aspetto mediatico del fenomeno, in realtà le cose non sono così lineari.
 

C’è un semplice dato che può restituire fedelmente quello che è l’impatto attuale di questo settore, ed è quello relativo al valore di mercato delle valute digitali. Con una quotazione complessiva di circa 1.5 trilioni di dollari, le criptovalute hanno letteralmente raggiunto l’equivalente del PIL che solo 12 Paesi al mondo possono vantare.
 

Serie TV
 

Era solo questione di tempo prima che il fenomeno delle criptovalute venisse considerato dallo star system e difatti l’acclamata serie TV Startup con un cast d’eccezione comprensivo di Martin Freeman e Adam Brody va proprio in questa direzione.
 

La serie racconta in maniera ovviamente romanzata come le criptovalute sono effettivamente nate, il loro sviluppo e ciò che ha contribuito a renderle una delle realtà trainanti del settore finanziario globale.
 

< Articolo precedente Articolo successivo >