Giovedý 27 Gennaio14:56:50
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Calcio Promozione, il Gabicce Gradara cade al Magi contro la capolista Osimana 2-3

In vantaggio, è raggiunto da un rigore generoso e va sotto 1-3, poi la prodezza di Ulloa

Sport Gabicce Mare | 19:20 - 19 Dicembre 2021 La rete su rigore dell'Osimana La rete su rigore dell'Osimana.

La capolista Osimana centra la terza vittoria di fila violando il campo del Gabicce Gradara per 2-3: è il sesto successo esterno per la squadra di Mobili che mantiene sei lunghezze di vantaggio sui Portuali mentre la formazione di Scardovi è al terzo ko della stagione tra le mura amiche:  i playoff sono distanti quattro lunghezze. I padroni di casa, senza Serafini, Sabattini e Vegliò hanno perso nel riscaldamento per un guaio muscolare un’altra pedina importante come Grassi (quattro gli under in campo contro i due dell’Osimana), ma hanno avuto l’approccio giusto al match che si è messo nella maniera gusta: al 10’ punizione di Costa dalla sinistra, la palla resta in area e Maggioli è lesto ad insaccare: 1-0. L’Osimana non ci sta. Al 12’ su angolo di Micucci si accende una mischia  e la palla viene deviata sul palo con la difesa che poi allontana. Al 16’ l’Osimana pareggia su rigore concesso con molta generosità dall’arbitro (donna): Pasquini – uno dei migliori tra i suoi - si lascia cadere a terra sulla parte sinistra dell’area in prossimità del fondo campo nel duello in corsa con Di Fino. Da dischetto segna Micucci. La partita resta aperta, bella e combattuta. Al 28’ Grandicelli alto di poco dalla lunetta dell’area dopo una efficace azione sulla sinistra

Al 37’ su cross dalla sinistra di Pasquini la difesa del Gabicce Gradara si fa sorprendere da Proesmans che all’altezza del disco del rigore colpisce indisturbato girando di testa la palla verso l’angolino alla sinistra del portiere Bulzinetti: 1-2. Al 43’ Cinotti non sfrutta un contropiede e la difesa recupera.

Nella ripresa l’Osimana parte meglio e prende in mano il match. Al 12’ il portiere di casa Bulzinetti devia in angolo un pericolo tiro in mischia di Buonaventura. E’ il prologo al terzo gol che arriva al 15’ su angolo di Proesmans con stoccata vincente in area di Pizzuto dopo un velo dell’ex Rimini Buonaventura.

La partita a quel punto è in discesa per la Osimana, ma il Gabicce Gradara non si arrende e al 27’ una strepitosa giocata di Ulloa, esterno classe 2002 scuola Rimini, riapre il match: riceve palla poco dopo la metà campo e vinceneo un contrasto va via in slalom lasciando partire un gran tiro di sinistro da fuori area che supera Chiodini con palla che si infila sotto la traversa. Tenta il tutto per tutto più con generosità che con lucidità la squadra di Scardovi, ma l’Osimana riesce con personalità ed esperienza a congelare il match sfiorando anzi in contropiede la quarta marcature: per due volte Bulzinetti salva la sua porta con tempestive uscite sui piedi di un Pasquini mai domo.

I TECNICI Massimo Scardovi: “Non posso rimproverare nulla alla mia squadra che ha dato tutto, ha lottato fio alla fine con la rosa all’osso. I giovani si sono ben disimpegnati, Ulloa ha segnato una bel gol per preparazione e finalizzazione.  L’approccio al match è stato buono di fronte ad un avversario che ha dimostrato qualità, personalità ed esperienza come del resto la classifica testimonia, abbiamo segnato e creato situazioni per raddoppiare. Purtroppo su due dei tre gol subiti abbiamo fatto dei regali in fase difensiva, e questo è il leit motiv della nostra stagione (20 le reti subite) mentre sulla prima rete dell’Osimana ci ha pensato l’arbitro: il rigore non c’era assolutamente. Ora c’è lo stop che dobbiamo sfruttare al meglio per recuperare gli infortunati da un lato e lavorare sulle nostre lacune dall’altro recuperando serenità”.

Sull’altra sponda Roberto Mobili: “E’ un successo meritato, conquistato contro un avversario di valore, che ci ha reso la vita difficile pur con qualche assenza di rilievo. Abbiamo segnato tre reti sfiorando il quarto legittimando i tre punti con una prestazione convincente. E’ un altro passo  importante, ma di strada da fare ce n’è tanta. Il rigore? Ero lontano, non saprei dire”.

Il tabellino

Gabicce Gradara – Osimana 2-3

GABICCE GRADARA:  Bulzinetti, Di Fino (15’ st. Granci), Costa, Vaierani, Passeri, Maggioli, Grandicelli, Innocentini (22’ st. Montebelli), Ulloa, Cinotti,  Roselli (15’ st. Intilla). A disp. Azzolini,  Ciaroni, Ugoccioni, Pelinku, Sabattini. All. Scardovi

OSIMANA: Chiodini, Montesano (20’ st. Cavezzi), Montesi (8’ st. Madonna), Micucci, Patrizi, Labriola, Farotti (8’ st. Pizzuto), Proesmans (46’ Bambozzi), Alessandroni (32’ st. Ganci), Buonaventura, Pasquini. A disp.Belli, Mercanti. All. Mobili

ARBITRO: Samira Curia di Ascoli (Ielo e Gasparri di Pesaro). Angoli: 2-6.

RETI: 10’ Maggioli, 16’ Micucci, 37’ Proesmans, 15’ st. Pizzuto, 27’ st Ulloa

NOTE: Spettatori: 200 circa con rappresentanza ospite. Ammoniti: Patrizi, Ulloa, Innocentini, Proesmans, Costa, Maggioli, Passeri. Recupero: 1’ pt. 5’ st.

< Articolo precedente Articolo successivo >