Martedý 25 Gennaio21:30:33
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Basket B, RivieraBanca: coach Ferrari: 'Il Campetto è una squadra molto tattica'

'Aumentare intensità e fisicità in certi frangenti è una strada ottenere risultati importanti'

Sport Repubblica San Marino | 14:50 - 18 Dicembre 2021 Il coach Mattia Ferrari Il coach Mattia Ferrari.


RivieraBanca Basket Rimini-Il Campetto Ancona, prepartita con coach Mattia Ferrari e Tommaso Rinaldi

Coach Mattia Ferrari, domani ci aspetta un altro scontro diretto contro una squadra molto ambiziosa come la sua.

 
"E' una squadra molto interessante con un quintetto equilibrato e di grande talento: probabilmente è la squadra più tattica del campionato che riesce sempre a sporcare la partita e costringe a fare qualcosa di diverso rispetto alla pallacanestro classica. In attacco ha degli sprazzi di alto ritmo soprattutto con Panzini e Centanni, capaci di fare canestro da tutte le parti".
 

Tommaso Rinaldi, affrontiamo per la prima volta una 'big' al Flaminio. Quanto può influire questo fattore sulla partita?

 
"Martedì quando ci siamo ritrovati in palestra abbiamo fatto il punto della situazione, è stata un'ottima settimana di allenamenti: abbiamo riguardato gli errori commessi e sicuramente c'è stato un netto cambio d'intensità. Giochiamo per la prima volta uno scontro diretto in casa, abbiamo parecchio da farci perdonare e siamo pronti per domenica."

Coach, la parola intensità ha fatto purtroppo la differenza in negativo domenica scorsa. Quanto sarà determinante nella partita di domani?

 
"Confido nel fatto che la squadra è fatta da persone brave ed intelligenti: questo mix solitamente porta ad imparare dai propri errori che è la cosa più importante. Ovviamente non tutto sarà fatto alla perfezione perchè il nostro è un gioco fatto di errori, però il fatto di aumentare intensità e fisicità in certi frangenti è una strada per ottenere risultati importanti soprattutto in un campionato come questo. Se vedessi questa risposta domani sarebbe un bel segnale."
 

Rinaldi, ci attendono altre due partite ravvicinate per arrivare alla sosta di Natale. Quanto conta vincere per rimanere attaccati al gruppo di testa?

 
"Abbiamo questa doppia possibilità e poi finalmente avremo una classifica definitiva durante la pausa di Natale: sappiamo benissimo l'importanza di queste due partite che si agganciano alle ultime due del girone d'andata nell'anno nuovo, il derby contro Cesena e la trasferta a Roma contro la LUISS. Non ci nascondiamo, l'obiettivo è fare 4/4 per arrivare a 12-3 che sarebbe un ottimo bottino, poi vedremo a che punto siamo in classifica."
 

Coach, contro Ancona ritroverà Giombini, ragazzo che hai già allenato a Casale Monferrato.

 
"L'ho allenato per due anni, ha un potenziale atletico pazzesco ed è una brava persona: ha un grande tiro e non per niente è stato nel giro delle nazionali giovanili. Ad Ancona parte in quintetto, ha giocato un buonissimo inizio di stagione anche se magari adesso è un po' in calo, rimane comunque un ragazzo da seguire con attenzione. Gli sono affezionato perchè nei due anni con me si è sempre comportato bene in maniera disciplinata."

< Articolo precedente Articolo successivo >