Giovedý 27 Gennaio16:14:30
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Sciopero del 16 dicembre, Federconsumatori Rimini appoggia Cgil e Uil

"C’è una enorme questione sociale che merita risposte concrete" dice Federconsumatori

Attualità Rimini | 10:39 - 13 Dicembre 2021 Graziano Urbinati presidente Federconsumatori Graziano Urbinati presidente Federconsumatori.

Federconsumatori Rimini appoggia lo sciopero generale indetto per giovedì 16 dicembre. In una nota stampa vengono definite “valide” le motivazioni della protesta. La legge di bilancio è “un provvedimento  senza risposte alla crescita delle diseguaglianze, del lavoro precario, all’insostenibilità sociale (non finanziaria)  del nostro sistema previdenziale e allo spropositato aumento dei prezzi” si legge nella nota di Federconsumatori Rimini che invita all’adesione alla protesta.
 

Di seguito la nota stampa di Federconsumatori Rimini

Per Federconsumatori di Rimini lo sciopero generale di Cgil e Uil del prossimo 16 dicembre ha molte ragioni e motivazioni valide. La legge di bilancio 2022 è un provvedimento  senza risposte alla crescita delle diseguaglianze, del lavoro precario, all’insostenibilità sociale (non finanziaria)  del nostro sistema previdenziale e allo spropositato aumento dei prezzi.
Come abbiamo più volte denunciato, la pandemia covid 19 ha allargato e sta allargando la forbice sociale, redditi da lavoro e pensioni ed il forte aumento generalizzato dei beni di consumo a cominciare da quelli energetici stanno mettendo in ginocchio molte famiglie e consistenti fasce di popolazione.
Alla luce delle maggiori risorse disponibili che in questa fase  sono a disposizione e che permetterebbero una più efficace e necessaria redistribuzione della ricchezza, Il taglio dell’IRPEF e la conseguente correzione delle aliquote non genererà grandi effetti alle fasce dei redditi più bassi, ma il beneficio maggiore riguarderà soprattutto la fascia di reddito al di sopra dei 38.000 Euro annui. Le insufficienti risorse, due miliardi, stanziati per limitare l’aumento del costo delle bollette energetiche fa si che le misure prese dal Governo in legge di bilancio siano socialmente insostenibili per ridurre le diseguaglianze.
Per tali ragioni Federconsumatori Rimini invita tutti quanti a partire dalle forze politiche a prestare maggiore attenzione alle ragioni di questo sciopero: in Italia c’è sempre di più una enorme questione sociale che merita risposte concrete, Federconsumatori Rimini invita i lavoratori e le lavoratrici ed i cittadini riminesi ad aderire,  partecipare e sostenere la mobilitazione generale promossa da CGIL e UIL  per giovedì 16 Dicembre.

< Articolo precedente Articolo successivo >