Marted́ 09 Agosto11:00:35
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Giocattoli non sicuri, maxi sequestro della Guardia di Finanza di Rimini

Nel mirino tre negozi, due a Riccione, uno a Cattolica. Sequestrati 5000 articoli

Cronaca Rimini | 09:49 - 04 Dicembre 2021 I giocattoli sequestrati dalla Finanza I giocattoli sequestrati dalla Finanza.

Cinquemila articoli sequestrati in tre negozi di bigiotteria e chincaglieria, due a Riccione uno a Cattolica.

La Guardia di Finanza di Rimini ha scoperto che negli esercizi commerciali, gestiti da cittadini originari del Bangladesh, erano in vendita prodotti che non avevano le etichettature richieste per legge che ne segnalano la provienienza. Non erano presenti neanche le indicazioni sulla composizione, sui materiali utlizzati e sui rischi per uso improprio.

Le indagini sono partite in occasione di Halloween e hanno interessato diversi esercizi commerciali. I rappresentanti legali dei negozi sono stati segnalati alla Camera di Commercio, rischiano una multa fino ad un massimo di 26mila euro. Sono in corso accertamenti per definire la filiera di approvigionamento, probabilmente cinese.
 

"L’attenzione della Guardia di Finanza" si legge nella nota delle Fiamme Gialle "nello specifico settore è massima in quanto la contraffa-zione è un moltiplicatore di illegalità; alimenta i circuiti sommersi del lavoro nero, dell’evasione fi-scale, del riciclaggio e della criminalità organizzata. Il commercio di prodotti non genuini e non si-curi non solo danneggia il mercato, per la concorrenza sleale esercitata, penalizzando gli im-prenditori onesti, ma mette in pericolo la salute dei consumatori."

< Articolo precedente Articolo successivo >