Mercoledý 01 Dicembre11:45:18
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Coriano, subito in tanti per la prima delle due domeniche della Fiera dell'Oliva

Presentati la mostra ed il libro di Giancarlo Frisoni

Attualità Coriano | 09:26 - 22 Novembre 2021 Taglio del nastro Taglio del nastro.

Con il taglio del nastro da parte del sindaco Domenica Spinelli e del vicesindaco di Montescudo-Montecolombo Simone Tordi, preceduto dai saluti dell’assessore al Turismo Anna Pazzaglia, è stata inaugurata ieri mattina a Coriano la 34esima edizione della Fiera dell’Oliva e dei prodotti autunnali. Subito grande folla all’evento con stand e bancarelle che hanno occupato l’intero centro storico del capoluogo a cominciare dagli oleifici della zona per proseguire poi con i produttori e tutti gli altri protagonisti. A partire dalle ore 10 sono iniziati anche gli assaggi dell’olio extravergine e dalle ore 12 ha aperto i battenti la cucina a cui si sono dedicati gli chef Luigi Ciavatti e Claudio Moras. Nel pomeriggio la degustazione guidata di tre olii Evo con Maurizio Seggion della Fondazione Sommelier dell’olio. Particolarmente gustosi ed apprezzati i piatti della tradizione locale, a cominciare dal mitico “salsicce e olive”, all’interno dell’immancabile “Casa dell’olio”, la tensostruttura della Pro Loco di Coriano, organizzatrice dell’appuntamento tornato in presenza dopo un anno di stop causa Covid. Si replica domenica prossima, 28 novembre.

A corollario delle varie iniziative, sempre in mattinata, è stata inaugurata presso la sala Isotta del Teatro CorTe la mostra del fotografo e scrittore Giancarlo Frisoni. Nel pomeriggio è stata la volta del libro dello stesso autore, intitolato “Le case del cuore”. “Dopo una paziente e meticolosa raccolta – ha spiegato Frisoni – la voce delle vecchie case riaffiora nelle pagine di questo libro-documento a cui tengo molto. Perché racchiude testimonianze vere e dirette, il messaggio della vita, il mio pensiero sul discorso infinito di chi siamo. Un libro dedicato alla bellezza perché la memoria è bellezza e identità e spetta a noi conservarla e trasmetterla alle nuove generazioni”.

“Come Amministrazione comunale – ha detto il sindaco Domenica Spinelli – abbiamo voluto unire la presentazione del libro e la mostra alla fiera dell’oliva perché è rappresentata la nostra cultura rurale che è l’eccellenza nella provincia riminese”.    
 

< Articolo precedente Articolo successivo >