Lunedė 29 Novembre05:12:45
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Omicidio alla stazione di Rimini, uomo ucciso da una coltellata

L'aggressore è fuggito con l'arma e con la bici della vittima 

Cronaca Rimini | 20:51 - 21 Novembre 2021 La Polizia sul luogo dell'omicidio La Polizia sul luogo dell'omicidio.

Omicidio alla stazione di Rimini oggi nel tardo pomeriggio (domenica 21 novembre). Un uomo è stato raggiunto da una coltellata alla gola e il suo  aggressore è fuggito con l'arma e la bicicletta della vittima. Sul posto la polizia ferroviaria, la polizia di Stato e la scientifica. 

AGGIORNAMENTO La vittima dell'omicidio a Rimini è un uomo di nazionalità filippina. Il delitto è avvenuto intorno alle 19.30 alla fermata degli autobus davanti alla stazione ferroviaria. L'uomo era probabilmente seduto sotto la pensilina in attesa di un bus. Dopo l'aggressione si sarebbe accasciato su se stesso e poi è caduto a terra. Secondo quanto si sta ricostruendo in questi minuti diverse persone passavano ma non avrebbero dato subito l'allarme. Il cadavere dell'uomo è ancora sotto la pensilina del bus. Ci sarebbero diversi testimoni che la Polizia sentirà nelle prossime ore. 

L'uomo, a quanto si apprende sarebbe stato colpito con un'arma da taglio dietro al collo. I fendenti avrebbero reciso la carotide.

La vittima era nata nel 1947, di nazionalità filippina, ed era residente del Riminese. Secondo una prima ricostruzione il suo aggressore sarebbe arrivato dal parcheggio della stazione verso la fermata dell'autobus. Qui si trovava la vittima che sarebbe stata raggiunta alle spalle, forse mentre era in piedi vicino al palo della fermata. L'aggressore è stato visto scappare verso il porto canale in bicicletta, non è chiaro se della stessa vittima o meno, come invece era emerso in un primo momento. La Polizia ha allertato anche i vigili del fuoco per aprire i cassonetti della stazione per cercare probabilmente l'arma del delitto, un coltello o un punteruolo. Sul posto ci sono il pm di turno Luigi Sgambati e il medico legale. Indaga la squadra mobile della Questura di Rimini.
 

< Articolo precedente Articolo successivo >