Mercoledý 01 Dicembre10:29:37
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Calcio Promozione, Gabicce Gradara: capitombolo casalingo contro la V. Castelfidardo (1-2)

La squadra di Scardovi va sotto, riacciuffa il pari pur sbagliando un penalty e al 43' della ripresa cade

Sport Gabicce Mare | 18:35 - 21 Novembre 2021 Una fase di gioco di Gabicce Gradara-Vigor Castelfidardo Una fase di gioco di Gabicce Gradara-Vigor Castelfidardo.

Sconfitta interna del Gabicce Gradara (è il secondo capitombolo interno) che interrompe la serie di quattro risultati utili: al Magi passa la Vigor Castelfidardo per 1-2 al termine di una partita che ha riservato tante emozioni. Un ko maturato nel finale, al 43’ su una palla sporca in area su un cross proveniente dalla destra: a difesa schierata il Gabicce Gradara non è riuscito a spazzare l’area fin quando la palla è arrivata a Rombini – il migliore  della Vigor Castelfidardo  - che ha gelato Bulzinetti da pochi metri. In quel momento la squadra di Scardovi stava cercando in tutte la maniere la rete della vittoria dopo aver riacciuffato il pareggio al 28’ della frazione con Cinotti, il quale  sul filo del fuorigioco ha corretto in rete un tiro di Grassi che si è trasformato in un assist per l’attaccante nel cuore dell’area: girata e gol del bomber. In precedenza, oltre ad un tiro a fil di palo di Serafini all’11’,  lo stesso Cinotti aveva sbagliato un calcio di rigore assegnato per atterramento di Vegliò lanciato a rete in progressione. Il penalty è finito sul palo alla sinistra del portiere. Era il 26’.

Dopo l’1-1 la squadra di Scardovi ha cercato il raddoppio e in verità l’ha trovato al 35’: discesa del baby scuola Rimini Ulloa sulla sinistra, il tiro respinto è stato deviato in rete di testa da Vegliò. L’esultanza collettiva è stata però gelata dall’arbitro che- di concerto col suo collaboratore  - ha annullato il gol per fuorigioco tra le vibranti proteste dei padroni di casa. E così dal possibile 2-1 si è arrivati all’1-2 del 43’ e al 48’ gli ospiti con Rombini hanno sfiorato il tris:  su una ripartenza la mezzala si è liberato di un avversario sulla trequarti e ha servito in profondità l’accorrente Cicciomei che solo davanti al portiere si è fatto respingere la conclusione in angolo dal portiere Bulzinetti.

 E’ stato l’ultimo brivido di una partita che nel primo tempo si è messa in salita per la squadra di Scardovi; al 21’ ha capitolato la prima volta su una azione nata da una rimessa laterale sulla trequarti destra da cui è nato un uno-due tra Rombini e Tonuzzi  con quest’ultimo liberatosi nell’area piccola per la stoccata vincente (0-1). Una rete che ha scombussolato il Gabicce Gradara tanto che al 26’ lo stesso Rombini, imbeccato da una spizzata di testa di un compagno su traversone dalla destra, nell’area piccola sulla sinistra ha spedito a lato il diagonale del possibile 0-2.

Nella ripresa il Gabicce Gradara, dopo un primo tempo sottono come talvolta accade specialmente tra le mura amiche, ha cambiato passo, ma non è stato sufficiente per conquistare almeno un punto perché anche la cattiva sorte si è messa di traverso.

IL TECNICO Amareggiato a fine partita il tecnico Massimo Scardovi. “E’ una sconfitta beffarda, complessivamente avremmo meritato il pareggio. Nella seconda frazione la squadra mi è piaciuta perché ha giocato un buon calcio, ha sbagliato un rigore, segnato due reti  - e la seconda ho la sensazione che fosse regolare -  ha creato altre situazioni pericolose – dice il mister del Gabicce Gradara -  purtroppo su entrambe le reti della Vigor Castelfidardo ci abbiamo messo del nostro: la prima nata da una rimessa laterale, la seconda subita a difesa schierata. Ancora una volta abbiamo dovuto rincorrere e non sempre riesce. Nel primo tempo l’atteggiamento non è stato quello giusto e non abbiamo fatto quello che in relazione agli avversari avevamo preparato in settimana. Abbiamo regalato 45’ minuti all’avversario. Abbiamo dei limiti e se vogliamo andare lontano dobbiamo correggerli in fretta e cambiare registro in primis sotto il profilo mentale”.

Il tabellino

Gabicce Gradara – Vigor Castelfidardo 1-2

GABICCE GRADARA: Bulzinetti, Difino (7’ st. Vaierani), Costa (7’ st. Maggioli), Grassi (42’ st. Montebelli), Passeri, Sabattini, Grandicelli (42’ st. Roselli), Serafini, Vegliò, Cinotti, Innocentini (7’ st. Ulloa). A disp. Azzolini, Intilla, Ciaroni. All. Scardovi.

VIGOR CASTELFIDARDO: Lombardi, Bandanera, Perna, Gioielli, Marconi, Santoni (38’ st. Marsili), Gambacorta (30’ st. Carini), Terrè, Tonuzzi (14’ st. Ciucciomei), Rombini, Polzonetti. A disp. Morganti, Stacchiotti, Domenichetti, Arifi, Prebibaj, Pennacchioni. All. Manisera.

ARBITRO: Mancini di Macerata (Bellagamba e James di Macerata).

RETI: 21' pt. Tonuzzi, 28' st. Cinotti, 43' st. Rombini

 NOTE: giornata grigia, spettatori 150 circa. Angoli: 2-3. Ammoniti: Grassi, Cinotti, Bandiera. Espulso Vaierani per fallo di reazione. Recupero pt 2’, 4’ st.

< Articolo precedente Articolo successivo >